Elezioni a Pompei. Amitrano “a carro armato”. Il centro-sinistra a quota 12

metropolisweb,  

Elezioni a Pompei. Amitrano “a carro armato”. Il centro-sinistra a quota 12

Il candidato sindaco Pietro Amitrano va avanti «a carro armato» come dice lui stesso. Dopo l’intesa siglata dopo lunghe trattative nella serata di giovedì, la sua coalizione ora può contare sul sostegno di dodici alleati: Partito Democratico, Amici Insieme per Pompei, Centro Liberal Democratico, Democratici riformisti, Impegno Democratico, Insieme per la città, Patto per Pompei, Pompei oltre, Progetto Città, Rinascita Pompei 2017, Cittadini per Pompei e Campania Libera. Per lo schieramento di centro-sinistra l’obiettivo è chiaro: «Pompei chiede a gran voce un cambiamento, sia nella sostanza progettale che nello stile di governo e sono queste le basi su cui è nata la coalizione». I sostenitori di Amitrano parlano di «sfide cruciali per Pompei», a partire dalla «creazione di lavoro che attinga dai settori del turismo, del commercio la valorizzazione dell’artigianato di qualità». Sfide «non più derogabili che si riassumono con l’unico concetto del riportare la città alla normalità». Per l’aspirante sindaco è centrale la «crescita» di Pompei: «Contando sull’apporto del Partito democratico, sulla coesione e sulla qualità procediamo avanti spediti. A carro armato». Tra le righe, nel comunicato diffuso della coalizione pro-Amitrano, si legge anche del sostegno di Pasqualino Vassallo «alto profilo della politica pompeiana il cui prezioso contributo gioverà all’intera coalizione». Dopo la rottura con il gruppo che ha poi scelto Andreina Esposito come candidato sindaco, Vassallo aveva avviato una serie di contatti proprio con Campania Libera e il coordinatore cittadino del movimento di recente fondazione Ciro Cascone. «Abbiamo portato avanti un fondamentale lavoro di coesione politica affinché il centro-sinistra si presentasse unito al voto per le amministrative a Pompei», la soddisfazione del consigliere comunale stabiese in costante contatto con il vicepresidente del Consiglio regionale Tommaso Casillo che da settimane auspicava un’alleanza con il Pd. Un accordo sull’asse Casillo-Casillo con la presenza giovedì a Pompei anche del capogruppo del Partito democratico in Consiglio Regionale Mario Casillo. La squadra dovrebbe essere al completo- a questo punto- pronta a «ridare spazio alla speranza dei cittadini di poter riappropriarsi della città nella più pura, trasparente e legale tradizione democratica» e ad avviare «una nuova stagione politica». La scelta del nome di Pietro Amitrano va in questa direzione, concludono gli alleati: «Un candidato capace, intelligente, preparato, affidabile, dal forte spessore morale e dalla comprovata esperienza  politica».

CRONACA