Scafati: il crimine dietro il voto: «Arrestate l’ex sindaco»

metropolisweb,  

Scafati: il crimine dietro il voto: «Arrestate l’ex sindaco»

Carcere per Pasquale Aliberti e Luigi Ridosso, domiciliari per Gennaro Ridosso». E’ quanto emerge dall’ordinanza del Tribunale del Riesame di Salerno (presidente Gaetano Sgroia, relatore Dolores Zarone e a latere Giuliano Rulli) che ha accolto la richiesta presentata dal sostituto procuratore dell’Antimafia, Vincenzo Montemurro, nell’ambito dell’inchiesta denominata “Sarastra”. Pasquale Aliberti è l’ex sindaco di Scafati, marito della consigliera regionale di Forza Italia, Monica Paolino, gli altri due sono i co-protagonisti di una storia a tinte fosche che si snoda sull’asse politica-malaffare. L’arresto dell’ex sindaco, però, non è immediato, gli avvocati difensori (De Caro e Sica per Aliberti, Pierluigi Spadafora e Michele Sarno per i due Ridosso) hanno già annunciato il ricorso in Cassazione contro le misure cautelari a carico dei propri assistiti.

++++++LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SUL QUOTIDIANO IN EDICOLA OGGI+++++

CRONACA