Droga. La ‘ndrangheta scalza i pugliesi negli affari con l’Albania

metropolisweb,  

Droga. La ‘ndrangheta scalza i pugliesi negli affari con l’Albania

Gragnano. Officina meccanica fantasma, sequestrata l'attività
Torre del Greco. Condannato il piromane del Vesuvio. Lacrime in aule: "Sono innocente"

La ‘ndrangheta scalza le organizzazioni criminali pugliesi nelle trattative con i narcos dell’Albania. E’ la novita’ investigativa che emerge dall’operazione “Stammer 2-Melina” con cui la Guardia di Finanza, al termine di un’indagine coordinata dalla Dda di Catanzaro, ha disarticolato una potente organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di droga: l’organizzazione faceva capo alle ‘ndrine vibonesi Fiare’-Pititto-Prostamo-Iannello e Anello, tutte collegate alla cosca egemone dei Mancuso di Limbadi. L’esito dell’indagine e’ stato illustrato in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il procuratore della Dda di Catanzaro, Nicola Gratteri, il procuratore aggiunto, Giovanni bombardieri, il generale Alessandro Barbera, comandante dello Scico della Guardia di Finanza, il comandante del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, Carmime Virno, e il comandante provinciale della Gdf, Davide Rametta.

CRONACA