Torre Annunziata. Riscatto sociale, le case dei boss affidate ai giovani

Francesco Sabatino,  

Torre Annunziata. Riscatto sociale, le case dei boss affidate ai giovani

Torre del Greco, raffica di furti a Cappella Nuova: «Controlli zero, ostaggio dei ladri»
Scafati. Stangata ai furbetti dell'acqua, scoperti 4mila evasori

C’è anche la casa dell’ex cassiere del clan Gionta tra gli immobili confiscati alla camorra, Vincenzo Pisacane alias bombolone. Ma è solo uno dei tanti immobili scippati alla camorra e che saranno destinati ad attività sociali. Ad annunciarlo è l’assessore al patrimonio Emanuela Cirillo che ieri mattina ha effettuato un sopralluogo con il presidente dell’associazione dei beni confiscati alla camorra per un censimento su tutte le abitazioni che sono state ‘scippate’ ai rappresentanti della criminalità organizzata grazie alle numerose operazioni messe in campo negli ultimi anni. Undici gli appartamenti al momento in disponibilità dell’agenzia, la metà di questi tutti appartamenti, solo due ancora occupati e tre invece box e garage.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++

CRONACA