Hamsik: Napoli tatuata sulla pelle, tornerò per il giro di campo

Redazione,  

Hamsik: Napoli tatuata sulla pelle, tornerò per il giro di campo

NAPOLI – “Per prima cosa mi devo scusare con voi tifosi azzurri: volevo, speravo, sognavo di salutarvi con un grande giro di campo abbracciato dal vostro applauso. Mi avete sempre sostenuto e amato incondizionatamente nei momenti belli o difficili: di questo ve ne sarò sempre grato”. Comincia così la lettera aperta che Marek Hamsik ha pubblicato sul suo profilo Istagram per dire addio a Napoli nel giorno dell’ufficializzazione del suo passaggio al club cinese del Dalian. “Napoli ce l’ho tatuata sulla pelle – scrive Hamsik – così come la prima vittoria in Coppa Italia dopo 25 anni. Impossibile dimenticare quella festa, impossibile dimenticare il momento in cui ho battuto il record di presenze di Bruscolotti o quando ho superato il record di gol in maglia azzurra del Dio del calcio Diego Armando Maradona. Questo mi rende estremamente orgoglioso”.

“Qui a Napoli – aggiunge Hamsik -sono nati i miei 3 figli, napoletani a tutti gli effetti.Desidero ringraziare tutti: il presidente che mi ha dato la possibilità di rimanere qui per 12 anni e che ha accettato la mia volontà di provare una nuova esperienza; tutti gli allenatori che mi hanno allenato, ai quali devo la mia crescita come calciatore e come uomo; tutto lo staff medico, tecnico e la Società Sportiva Calcio Napoli, i miei amici, dei quali sentirò la mancanza, ma che so non mi abbandoneranno mai perché sono parte della mia famiglia”. Hamsik conclude con un appuntamento:”Appena sarà possibile spero mi concederete un ultimo giro di campo al San Paolo, per dedicarvi e ricevere il saluto che meritiamo. Vi amo e amerò questa città per sempre. Grazie di cuore a tutti e un grandissimo in bocca al lupo ai miei compagni per il resto della stagione: spero riuscirete a vincere l’Europa League”, conclude Hamsik.

CRONACA