Torre del Greco, la neo-consigliera trascura l’edificio: c’è il rischio-crollo, sfrattate 2 famiglie

Alberto Dortucci,  
Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, la neo-consigliera trascura l’edificio: c’è il rischio-crollo, sfrattate 2 famiglie

Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave
Intervista a Don Alfonso. Le ricette per salvare l?ambiente e la salute

Torre del Greco. La rampa di scale all’interno dell’edificio rischia di crollare: il sindaco Giovanni Palomba «sfratta» due famiglie di via Curtoli e ordina a un suo consigliere comunale di maggioranza di provvedere, in qualità di proprietaria dell’immobile, ai necessari lavori di manutenzione straordinaria . L’ennesimo allarme statico all’ombra del Vesuvio arriva da un’elegante palazzina a due passi dalla scuola elementare Giovanni Paolo II, dove – la scorsa settimana – i tecnici comunali del settore urbanistica sono dovuti intervenire insieme a una squadra di vigili del fuoco per accertare le condizioni di stabilità di un fabbricato in cui erano stati avvertiti sinistri scricchiolii tra il piano terra e il primo piano.

I controlli dei pompieri hanno confermato i timori degli inquilini della palazzina: salendo verso l’appartamento del secondo piano, infatti, i vigili del fuoco e i tecnici comunali hanno riscontrato un generale cattivo stato di conservazione della rampa di scale con la conseguente ossidazione dell’armatura in ferro: una circostanza – evidentemente «figlia» della mancata manutenzione dell’immobile – capace di convincere, complici le lesioni evidenziate sulle soglie di marmo dei gradini, il sindaco Giovanni Palomba a ordinare l’immediato sgombero dei due appartamenti fino all’esecuzione dei necessari lavori di messa in sicurezza. «Le condizioni riscontrate all’interno dell’edificio – si legge nella relazione firmata dai tecnici dell’ufficio dissesti statici – tendono a compromettere la staticità delle scale d’accesso alle diverse unità abitative».

Le due famiglie residenti all’interno dello stabile, dunque, sono state costrette a lasciare le rispettive abitazioni, mentre ai proprietari delle case è stato ordinato «di eseguire ad horas tutte le verifiche e gli interventi atti a garantire la staticità e la sicurezza della rampa delle casse scale del fabbricato». Una vera e propria beffa per gli «inquilini» di palazzo Baronale. Tra i destinatari del provvedimento firmato dal sindaco Giovanni Palomba, infatti, c’è il consigliere comunale di maggioranza Iolanda Mennella: evidentemente impegnata in attività istituzionali – sempre il tandem con il proprio partner elettorale Felice Gaglione – la quarantaduenne di via Matteotti deve avere «trascurato» la sua proprietà di via Curtoli. Una «dimenticanza» costata lo sfratto al suo inquilino, fino al ripristino delle adeguate condizioni di sicurezza per scongiurare il rischio-crolli.

©riproduzione riservata

CRONACA