Daniele Gentile

Una rotonda sulla strada killer a Ercolano. Ma i lavori non frenano il caos

Daniele Gentile,  

Una rotonda sulla strada killer a Ercolano. Ma i lavori non frenano il caos
Il cantiere di via Cozzolino

Ercolano. Una rotatoria sulla strada-killer per sancire l’inizio di un nuovo concetto di viabilità nella città degli Scavi. Dopo anni di incidenti mortali, finalmente qualcosa si muove in via Benedetto Cozzolino: all’incrocio di via Cupa Monti, infatti, sono in corso gli interventi per realizzare una rotatoria per regolamentare la viabilità in zona.

Il cantiere è stato aperto senza preavviso di sorta dalla Città Metropolitana di Napoli, ma automobilisti e residenti hanno accolto con riserva il provvedimento per potenziare la sicurezza di via Benedetto Cozzolino. Infatti, in molti si sono rapidamente detti favorevoli alla rotatoria, ma hanno ammonito il traffico che la stessa genererà. Infatti, non a caso, nelle prime 24 ore sono già giunti i primi problemi legati al traffico.

In particolare a rimanere bloccati all’altezza dell’incrocio di via Cupa Monti, alcuni mezzi pesanti che – considerando le dimensioni della rotatoria e quella della strada – hanno avuto difficoltà a scansare il «nuovo ostacolo» realizzato per garantire sicurezza ai migliaia di automobilisti che ogni giorno percorrono via Benedetto Cozzolino. «Non considero questa rotatoria positiva per questa strada – spiega Francesco, titolare di una attività commerciale a pochi passi dall’incrocio – perché la strada è stretta e la rotatoria troppo grande. Qui, all’ora di punta, si creeranno ingorghi incredibili. Tuttavia, almeno con il traffico intenso, probabilmente, il rischio di superare il limite di velocità non sussiste e almeno dovrebbero calare gli incidenti».

Insomma, l’opinione di Francesco è simile a quella di tanti altri automobilisti e residenti, pronti a valutare anche il bicchiere mezzo vuoto. Ma di fatto questo è il secondo importante intervento che riguarda la sicurezza di via Benedetto Cozzolino perché, proprio pochi mesi fa, il Comune ha installato cartelli stradali con cui si avvisa del controllo elettronico della velocità, che in realtà non significa che hanno veramente installato gli autovelox, ma che la polizia municipale ha intensificato i controlli con dispositivi elettronici capaci di misurare la velocità con la quale viaggiano i veicoli.

@riproduzione riservata

CRONACA