Salvatore Dare

San Marzano sul Sarno: Zuottolo nella storia, è la prima donna eletta sindaco

Salvatore Dare,  

San Marzano sul Sarno: Zuottolo nella storia, è la prima donna eletta sindaco

San Marzano sul Sarno. Carmela Zuottolo, 43 anni, avvocato, è il nuovo sindaco della cittadina dell’Agro.  E’ la prima volta nella storia di San Marzano sul Sarno che una donna ricopre il ruolo di primo cittadino. Succede all’uscente Cosimo Annunziata, che aveva terminato il suo secondo mandato elettorale.  Con 2156 voti ha ottenuto il 36,42%  dell’elettorato superando di 55 voti la competitor Colomba Farina che si è fermata a 2110 voti pari al 35,50%. Seguono la terza candidata donna Margherita Oliva con 1299 voti pari al 21,85% e Salvatore Annunziata con 370 voti pari al 6,22% dei votanti.  Carmela Zuottolo, con la sua lista “Cresciamo” era alla sua prima esperienza elettorale. Nel corso degli anni scorsi aveva ricoperto il ruolo, con nomina da esterno, di presidente della Commissione Pari Opportunità.  Avvocato specializzato in diritto di famiglia, e docente di trasportistica e logistica per diversi corsi formativi ministeriali, ha al suo attivo una lunga esperienza sociale e culturale con tante iniziative solidaristiche e ruoli significativi per la sua attività legale e sociale in diverse realtà di richiamo nazionale ed internazionale.  “Ringrazio gli elettori che mi hanno votato, ma da oggi sarò il sindaco di tutti i marzanesi, impegnandomi per quella pace sociale che ho sempre auspicato per la nostra Comunità. E’ davvero una grande gioia ed un onore ricoprire questo importante ruolo per la mia San Marzano- ha dichiarato a caldo il neo sindaco – che dalle mani del sindaco uscente Cosimo Annunziata ha ricevuto la fascia tricolore all’arrivo presso il seggio elettorale di Via Pendino. “Ci aspetta un impegno gravoso ma che affronteremo con coraggio e determinazione, lavoreremo per far crescere la nostra San Marzano sul Sarno, con l’attuazione dei cinque punti del nostro programma. Dobbiamo puntare ad uno sviluppo sostenibile che è alla nostra portata, partendo dalla nostra identità e favorendo quella giusta interazione tra pubblico e privato per ridare slancio all’economia e al tessuto produttivo cittadino, sollecitando interventi decisi e risolutivi per il disinquinamento del fiume Sarno e il fenomeno degli allagamenti oltre che rafforzare la struttura comunale e favorire il recupero del centro storico, della valorizzazione dei nostri spazi pubblici e offrendo maggiori ed incisivi servizi, per il welfare cittadino, con la realizzazione di un poliambulatorio, e per la manutenzione stradale, sicurezza, scuole e il mercato ortofrutticolo. Non ci sfuggono le problematiche e siamo consapevoli dell’impegno, si tratta di sfide che affronteremo con determinazione, chiedendo il sostegno e la partecipazione di tutti gli enti competenti e i cittadini.  E’ il momento della responsabilità. Confido in un’opposizione consiliare intelligente e costruttiva ed  a tutti i consiglieri eletti formulo i migliori auguri, come ai tanti cittadini che candidandosi, hanno dimostrato di voler bene al territorio e credere nel cambiamento”.

CRONACA