Salvatore Dare

Ballottagio Coppola-Gargiulo, duello in collina per i voti: Sorrento si spacca

Salvatore Dare,  

Ballottagio Coppola-Gargiulo, duello in collina per i voti: Sorrento si spacca

Sorrento. Il ballottaggio potrebbe essere deciso dagli elettori delle frazioni collinari di Sorrento. Lo sanno bene i due candidati alla carica di sindaco giunti al secondo turno e che si contendono la fascia tricolore. Nella zona alta, tra Priora e Casarlano, si stanno concentrando le attenzioni delle due coalizioni. Incontri, “porta a porta” frenetico e summit all’ordine del giorno per strappare pacchetti di preferenze all’avversario. Questa è la strategia scelta da coloro che intendono succedere al primo cittadino Giuseppe Cuomo. Mario Gargiulo, leader della coalizione civica composta da quattro liste, intende rimontare, andare avanti, crescere e convincere gli elettori della bontà del suo progetto. Ed è consapevole che i voti della zona alta di Sorrento potrebbero fare la differenza. Stesso discorso riguarda Massimo Coppola, candidato sindaco alla guida di quattro liste – tre civiche e il Partito democratico – che al primo turno è andato avanti di 376 preferenze personali. E’ tra le frazioni di Priora e Casarlano che si stanno attivando le “grandi manovre”, alla luce pure del fatto che rispetto al primo turno è scontato che possa esserci un netto calo dell’affluenza. Al di là di ciò che sta accadendo sui social network – fake all’assalto dell’avversario, fango, veleni e insulti – il grande tema di discussione è l’indicazione di voto che l’ex sindaco Marco Fiorentino ha deciso di fare pubblicamente nei confronti di Coppola. Gargiulo, che pur aveva incontrato il candidato sconfitto al primo turno a cui aveva proposto addirittura l’apparentamento ufficiale, con dirette e post sta evidenziando come a suo avviso ci sia un «accordo di palazzo» definito «disgustoso».

Perché la mossa di Fiorentino, secondo la chiave di lettura di Gargiulo, è benedetta dall’intervento esterno del primo cittadino di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani e rappresenta una vera e propria alleanza. A maggior ragione con lo “zampino” del Pd, che nonostante Coppola sia di destra, lo sostiene sotto il profilo elettorale. E’ su questi punti principali che Gargiulo sta spingendo nelle ultime ore. Ma né Coppola né Sagristani né il Pd reagiscono. Gargiulo, ieri sera, è stato proprio a Priora dove ha incontrato i cittadini presso il ristorante “Il Borgo”. E ha tenuto a precisare che qualora divenisse sindaco il rilancio della zona alta di Sorrento sarà al centro della sua agenda, mentre sui social ha ribadito l’importanza della realizzazione del percorso pedonale meccanizzato da realizzare tra il parcheggio comunale Achille Lauro di via Correale e il porto di Marina Piccola. Coppola, invece – anche lui farà tappa nelle zone alte – ha preferito focalizzare il discorso legato all’emergenza sanitaria e all’obbligo comune di dover attuare politiche incisive per migliorare la prevenzione. Da qui l’idea di mettere in campo l’elisoccorso h24 «in modo da poter garantire tale fondamentale servizio anche nelle ore notturne». ©riproduzione riservata

CRONACA