Pompei. Pressing sulla giunta: altre 48 ore, poi la scelta

Salvatore Piro,  

Pompei. Pressing sulla giunta: altre 48 ore, poi la scelta

Rebus giunta, pressing del neo-sindaco Carmine Lo Sapio per la nomina dell’esecutivo. La partita sarà chiusa a stretto giro: altre 48 ore di attesa, poi al massimo entro lunedì Pompei tutta conoscerà i nomi degli assessori che affiancheranno il primo cittadino nella gestione della macchina amministrativa. E’ questa l’intenzione di Lo Sapio. Il neo-sindaco, ieri, avrebbe infatti “quasi definito” – così come trapela da fonti molto vicine all’amministrazione – le classiche febbrili trattative per sciogliere gli intricati nodi sulla rosa dei 5 assessori che, in aggiunta al vicesindaco, comporranno la propria squadra di governo. Trattative concluse da prima di un week-end che il sindaco, dopo i primi 5 giorni di lavoro intenso e di provvedimenti adottati a raffica sulle spinose questioni cimitero, mensa scolastica e sicurezza, trascorrerà invece in famiglia. Molto probabilmente, Lo Sapio assisterà inoltre di persona alla tradizionale Supplica in onore della Vergine del Rosario di Pompei e in programma domenica 4 ottobre in piazza Bartolo Longo. Tornando al rebus giunta, in attesa dell’ufficialità delle nomine trapelano le prime, fondate indiscrezioni. Mister mille voti, Giuseppe “Peppe” La Marca, risultato essere il più votato alle ultime Amministrative con la lista Patto per Pompei, per i suoi rivendicherà le due fondamentali deleghe ai lavori pubblici e all’urbanistica. La Marca, in soldoni, pretenderà la riconferma della fidata Raffaella Di Martino, piazzatasi seconda alle elezioni nella stessa lista di La Marca, ma con 301 preferenze, per occupare una delle caselle di gestione-chiave all’interno del nuovo esecutivo cittadino. Raffaella Di Martino ha già ottenuto le deleghe ai lavori pubblici, urbanistica, ambiente, ecologia, beni culturali e spettacoli nell’ambito della prima giunta targata Pietro Amitrano, l’ex sindaco del Partito Democratico sfiduciato lo scorso 12 febbraio. “Peppe” La Marca, forte invece di un boom da 1014 preferenze raccolte alle elezioni, presiederà di diritto la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Pompei. E’ un altro ruolo strategico, che mister mille voti vorrebbe conservare per i prossimi cinque anni di governo. Un altro nome è in pole per un assessorato. Si tratta della dottoressa Andreina Esposito – 376 preferenze, la più votata di “Amici Insieme per Pompei” –  più staccato invece Michele Troianiello, il terzo più votato della sorprendente lista Rinascita Pompei 2020. Se la dottoressa Esposito, già candidata sindaco alle Comunali del 2017, dovesse ottenere un posto in giunta, allora il consigliere espresso da “Amici Insieme per Pompei” sarebbe Giuseppe Del Regno, piazzatosi subito dietro la pediatra di via Lepanto con 259 preferenze. A rivendicare almeno un posto in giunta è anche Programma Democratico. In questo caso, il favorito sembrerebbe essere l’ex consigliere comunale Vincenzo Mazzetti, terzo in lista con 333 preferenze a seguito degli exploit dei primi due candidati: Sabrina D’Amora (405) e Raffaele Scala (373). Incalzanti anche le voci su una possibile riconferma come vicesindaco di Carmine Massaro: il commercialista di Pompei ha infatti già ricoperto l’incarico durante la breve esperienza di Amitrano da sindaco. @riproduzione riservata

CRONACA