Colpo alla movida di Ottaviano, la piazza dei giovani resta ancora chiusa

Andrea Ripa,  

Colpo alla movida di Ottaviano, la piazza dei giovani resta ancora chiusa

Un nuovo colpo alla movida di Ottaviano. Dopo il provvedimento che la scorsa estate impedì alle auto e agli scooter di far accesso a piazza Giovanni Paolo II (ex piazza Mercato) durante le ore notturne, l’amministrazione comunale ha “prorogato” il provvedimento intrapreso qualche mese fa. Un documento, che era già finito al centro delle polemiche nei giorni scorsi, varato dall’Ente per evitare assembramenti in una delle zone nevralgiche del paese, punto di ritrovo di tantissimi giovani del territorio. Nel provvedimento si fa richiamo alle norme anti-Covid per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica. Nei mesi scorsi, subito dopo la firma dell’ordinanza, in piazza Giovanni Paolo II erano comparsi le catenelle per blindare l’area e i presìdi degli agenti della polizia municipale a monitorare l’area per evitare che la zona venisse invasa – come capitato in passato – da auto e scooter. Inizialmente l’atto era in vigore fino alla fine del mese di settembre, a scadenza dei termini da palazzo di città è partita una proroga per allungare – fino alla fine del mese di ottobre – le restrizioni previste a metà giugno scorso. Un provvedimento che resterà in vigore anche nelle prossime settimane, almeno fino a quando non calerà ulteriormente il rischio contagio. Vista la crescita dei numeri relativi ai positivi a livello regionale, non è escluso che ci saranno nuove proroghe. La piazza della movida, secondo quanto contenuto nell’atto firmato dal capo dell’amministrazione comunale, è interdetta dalle 19 alle 6 del mattino. Gli unici a poter accedere alla piazza sono i residenti, a cui è fatto libero accesso. L’inosservanza del provvedimento varato dal responsabile della polizia municipale – il maresciallo capo Mario Visone – comporta multe che vanno da 85 a 338 euro.

CRONACA