Tenente dei vigili positivo, sanificazione in Comune. La quarantena del sindaco di Lettere

Elena Pontoriero,  

Tenente dei vigili positivo, sanificazione in Comune. La quarantena del sindaco di Lettere

Lettere. Tenente dei vigili positivi, 24 ore di stop per il Comune di Lettere. La seconda ondata di contagi comincia a far tremare anche il piccolo paese dei Lattari, ben noto per il Castello medioevale che aveva aggiunto una nuova stanza con arredi dell’epoca, inaugurata il 16 settembre in presenza del governatore De Luca. E dopo la festa è sceso, adesso, il timore sull’intera cittadina, dopo l’annuncio del sindaco Nino Giordano: «Sono in quarantena fiduciaria in attesa dell’esito del tampone a cui mi sono sottoposto, perché per motivi di lavoro sono stato in contatto con il tenente dei vigili urbani fino a venerdì scorso. Sabato il tenente aveva comunicato il suo stato febbrile e aveva deciso di sottoporsi al test per scongiurare il rischio di contagio da Covid. Purtroppo siamo stati informati dall’Asl del suo esito positivo e, immediatamente, abbiamo attivato tutte le misure per contenere il diffondersi del virus».

Velocemente si sono chiuse le porte del municipio per intervenire con una sanificazione interna ed esterna, ma salvo diverse disposizioni oggi gli uffici saranno nuovamente aperti al pubblico ma con ingresso limitato e solo per gli atti in scadenza. «Sono isolato da tutti, anche dai miei familiari e in compagnia del mio fedele amico Marley – racconta il sindaco Nino Giordano, dalla sua dependance – Ricevo la visita soltanto del mio cane e nessuno più. Nonostante l’isolamento volontario, in attesa dell’esito del tampone, ho organizzato un ufficio a domicilio, nella tavernetta, per continuare a lavorare e restare in contatto sia con gli uffici ma anche con i miei concittadini. In tutela della comunità di Lettere abbiamo deciso di sottoporre ai test anche tutti i nostri vigili, due tecnici del Comune e i ragazzi della protezione civile, anche se gli stessi non hanno avuto un contatto diretto e continuativo con il tenente negli ultimi giorni. Chiedo ai cittadini di non abbassare la guardia, di continuare a rispettare le regole perché nonostante le tante attenzioni il virus ha una rapida diffusione e tutti possiamo essere contagiati, anche per una piccola distrazione».