Covid, contagiato un giudice a Torre Annunziata

metropolisweb,  

Covid, contagiato un giudice a Torre Annunziata

Un magistrato civile e tre avvocati sono risultati positivi al Covid a Torre Annunziata.

Già venerdì scorso si è proceduto – su disposizione della presidenza del tribunale – alla sanificazione  degli uffici.

Nei giorni scorsi nel palazzo di giustizia di Corso Umberto I, sono risultati positivi al virus sei tra magistrati e dipendenti, oltre a diversi avvocati. I casi di Covid – per ora l’emergenza è stata comunque assai contenuta rispetto ad altri tribunali – associati all’emergenza regionale ha spinto avvocati e magistrati ad aprire un serrato confronto sulla necessità di nuove restrizioni. Sono in agenda diversi incontri tra il presidente del tribunale Ernesto Aghina, il procuratore Nunzio Fragliasso, il presidente dell’Ordine degli Avvocati, Luisa Liguoro e il presidente della Camera Penale Nicolas Balzano. Al vaglio, secondo le indiscrezioni, nuove misure per il contenimento del contagio. A cominciare dagli ingressi in Procura e in tribunale. Sinora il modello organizzativo messo in atto dai vertici del tribunale ha retto egregiamente all’urto della pandemia, salvaguardando le udienze senza paralizzare la risposta alla domanda di giustizia dei cittadini. Ma la “zona rossa”, il picco di casi previsti nelle prossime settimane e i campanelli d’allarme di questi giorni, potrebbero spingere magistrati e avvocati ad una nuova stretta per salvaguardare la salute di tutti. Tra l’altro tra Torre Annunziata, Torre del Greco e Castellammare – le tre città di riferimento del tribunale – sono censiti, ad oggi, oltre 2500 contagi complessivi.

CRONACA