Pompei: i poliziotti regalano giochi ai bimbi dell’ospedale

Salvatore Piro,  

Pompei: i poliziotti regalano giochi ai bimbi dell’ospedale

I poliziotti portano doni ai bambini ricoverati in ospedale e affetti da malattie oncoematologiche. Giocattoli, libri, tute, latte e yogurt, schede per abbonamenti Netflix, Amazon, Spotify, sono stati consegnati dall’ispettore Francesco Paolo Oreste e dal sovrintendente Antonio Faraco del commissariato di polizia di Pompei – diretto dal vice questore Antonella Palumbo – ai 50 bambini e ragazzi tra i 2 e 16 anni attualmente ricoverati presso il dipartimento di Oncologia ed Ematologia Pediatrica dell’Ospedale Pausilipon di Napoli. Un gesto di solidarietà per regalare un sorriso, in vista del Natale, ai piccoli pazienti che saranno costretti a trascorrere le feste in corsia.

Si è dunque rinnovata la già stretta collaborazione tra il commissariato di via Sacra e la Onlus “Genitori Insieme per il bambino onco-ematologico”, che raccoglie alcuni familiari dei bimbi ricoverati nel reparto di Oncologia. L’associazione aveva infatti chiesto ai poliziotti di Pompei di collaborare per la raccolta dei doni da portare poi in ospedale ai bambini.

E’ scattata quindi una vera e propria gara di solidarietà, che ha coinvolto i cittadini e le 3 aziende del territorio Vsb, Zeus, Yma, che hanno contribuito ad arricchire l’originale Babbo Natale “targato” Polizia. il commissariato di Pompei, per alcuni giorni, è stato “trasformato” in un inedito Centro donazioni.

“Un grazie speciale va al Commissariato di Polizia di Pompei, diretto dal vice questore Antonella Palumbo, e grazie all’impegno di numerosi agenti sono stati raccolti tanti doni per rendere questo natale un momento magico. Uniti si vince” hanno postato poi su Facebook i genitori dei pazienti.

CRONACA