Maxi rissa a Ercolano la sera della Vigilia. Sindaco, vergogna. Sacerdote, tutti colpevoli

Redazione,  

Maxi rissa a Ercolano la sera della Vigilia. Sindaco, vergogna. Sacerdote, tutti colpevoli

ERCOLANO – Una mega zuffa tra ragazzi, in pieno lockdown alla vigilia di Natale. Il traffico impazzito, le urla e il suono dei clacson delle auto che cercano di farsi largo tra la folla. Immagini eloquenti finite in un video postato sui social che suscitano reazioni da più parti.

Nel video la voce “Guardate come si Maxi rissa a Ercolano la sera della Vigilia, video su social Malgrado lockdown. Sindaco,vergogna. Sacerdote, tutti colpevolipicchiando” e “Questa è Ercolano” con un sottofondo di grida incomprensibili, voci di ragazzi che si inseguono per chissà quale motivo. Scene che vedono ancora una volta protagonisti i ragazzi, a poche settimane dagli episodi del Pincio a Roma. Il fatto è avvenuto nella centrale piazza Trieste, tra negozi e luci di Natale. Poco prima, non molto lontano dalla piazza, una rissa ha richiamato l’intervento della Polizia Municipale che sta svolgendo indagini. “Quello che è accaduto ieri a Ercolano è allucinante, lo abbiamo visto anche nei giorni scorsi a Roma e secondo me è la sintomatologia di una malattia in atto nella società” – commenta Marco Ricci, sacerdote nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Ercolano – Di chi è la colpa? Siamo tutti colpevoli! E’ il fallimento di un sistema educativo e anche io come sacerdote mi chiamo in causa.

Non so che età abbiano questi ragazzi, ma non fa la differenza: agli adolescenti oggi vengono detti troppi sì, gli adulti invece sono quegli adolescenti educati male in passato”, spiega. “Ad Ercolano si dice spesso che la camorra è stata sconfitta – insiste il sacerdote – Probabilmente è vero, ma ciò che ancora rimane è una mentalità camorristica che è molto più pericolosa e che è presente in quelle persone protagoniste della rissa. Come sacerdote non posso che impegnarmi di più.

Oggi tutti vogliamo un vaccino. Ma il vaccino ci può salvare dal pericolo mentre noi abbiamo bisogno di una salvezza, di un vangelo che nel pericolo ci aiuti a tenere in mano le redini della nostra vita, a prendere coscienza di dove stiamo andando”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto: “E’ una vergogna, quattro idioti hanno rovinato la magia del Natale. Noi acquisiremo le immagini, li rintracceremo e li puniremo. Quello che è accaduto non può rimanere senza colpevoli. Confido nell’operato delle forze dell’ordine per individuare i protagonisti di questo gravissimo atto di violenza.

Da genitore non vi nascondo il grandissimo dispiacere che ho provato. Proprio da genitore invito tutti noi ad una profonda riflessione. I ragazzi sono il nostro futuro, noi dobbiamo essere di esempio e sostenerli, ma abbiamo anche l’obbligo di educarli al rispetto delle regole e ad una sana convivenza”.

Il consigliere regionale campano di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli si chiede: “Come è possibile che, nonostante la zona rossa, ci fosse tutta quella gente in giro? Perché non c’erano forze dell’ordine in zona? Chiediamo che vengano assolutamente identificati e sanzionati i responsabili”.

CRONACA