La strategia di Bruxelles, test ad hoc e vaccini più rapidi

Redazione,  

La strategia di Bruxelles, test ad hoc e vaccini più rapidi

Per contrastare le nuove varianti del Covid-19, la CommissioneUe ha messo a punto una strategia basata su tre priorità: nuovi test ‘ad hoc’ e sequenziamento del genoma; autorizzazioni più veloci e rafforzamento della produzione. Von der Leyen spinge per accelerare le vaccinazioni e annuncia l’acquisto di altre 300 milioni di dosi per quest’anno da Moderna (che lavora anche sulle varianti), ma mette in guardia dall’acquisto al di fuori dallo schema europeo e su Sputnik chiarisce: devono sottoporsi a un’ispezione dei siti. Il commissario Kiriakides fa sapere cheBruxelles valuterà possibili nuovi contratti ed è pronta “a proporre un’autorizzazione d’emergenza” per i vaccini. Pfizer chiarisce: stipuliamo contratti soltanto con i governi.

CRONACA