A Ottaviano le scuole medie ed elementari non riaprono, in classe solo i bimbi delle materne

Andrea Ripa,  

A Ottaviano le scuole medie ed elementari non riaprono, in classe solo i bimbi delle materne

A San Giuseppe Vesuviano le lezioni non riprendono: il sindaco tiene le scuole chiuse
Riapre la scuola, vaccinato il 68% del personale. Test a campione per monitorare la situazione epidemiologica

In classe solo i bambini delle scuole materne. A Ottaviano la ripresa delle lezioni sarà graduale, ci sono ancora troppi contagi e l’emergenza sanitaria diffusa sul territorio non permetterà all’Ente di piazza Municipio di ripartire con le lezioni in presenza seguendo il recente provvedimento del governo. Ad annunciarlo è stato il sindaco Luca Capasso che ha disposto un calendario delle classi che torneranno a far lezione in presenza. «L’ultimo decreto legge dispone la ripresa dell’attività didattica in presenza per la scuola dell’infanzia, la primaria e il primo anno della secondaria di primo grado.Tuttavia, a Ottaviano, nell’ultima settimana, non si è registrato un calo dei positivi, che resta molto più alto della media regionale. Inoltre, moltissimi contagiati appartengono alla fascia d’età interessata dalla ripresa in presenza delle lezioni scolastiche. Abbiamo, poi, il problema dei controlli degli ingressi davanti alle scuole, in quanto ci ritroviamo a presidiare anche il centro vaccinale solo con i nostri agenti di polizia municipale e i nostri volontari, che sono un numero alquanto esiguo» – spiega il primo cittadino – «Per tutti questi motivi ho disposto la riapertura delle scuole in maniera graduale. Pertanto Da domani, 7 aprile, riapertura delle scuole pubbliche e private relativamente ai soli servizi educativi per l’infanzia e delle scuole dell’infanzia rivolte ai bambini da 0 a 6 anni; Dal 12 aprile riapertura delle istituzioni pubbliche e private per gli alunni frequentanti la prima e seconda classe scuola primaria; Dal 19 aprile riapertura delle istituzioni pubbliche e private per gli alunni frequentanti le restanti classi della scuola primaria e della prima classe della scuola secondaria di primo grado».

CRONACA