Far west a Boscoreale, rapinatori sparano in un negozio. Criminale bloccato da un carabiniere, il complice è in fuga

metropolisweb,  

Far west a Boscoreale, rapinatori sparano in un negozio. Criminale bloccato da un carabiniere, il complice è in fuga

Tentata rapina a mano armata ad un’ottica del centro storico di Boscoreale: preso uno dei rapinatori, in fuga il complice. L’episodio si è verificato ieri sera poco prima delle 20, in un noto negozio di ottica di piazza Pace, nel cuore della città e a poche decine di metri dalla casa comunale. Decisivo l’intervento di un carabiniere libero dal servizio che è riuscito a immobilizzare uno dei rapinatori che poco prima aveva esploso quattro colpi di pistola al suolo per convincere l’imprenditore a farsi consegnare l’incasso della giornata. L’altro “compare”, nel tentativo di scappare con il motorino utilizzato per il colpo, ha perso il controllo del mezzo ed è caduto  rovinosamente a terra. Vistosi braccato da una folla inferocita pronta al linciaggio, se l’è data a gambe levate ed è attualmente ricercato dai militari dell’Arma che stanno svolgendo le indagini del caso. Tutta la scena si è svolta davanti a decine e decine di ragazzini che in quel momento si trovavano nella piazza principale di Boscoreale.

I fatti

Erano da poco trascorse le 20. C’è gente in strada, forse troppa, per effetto della zona gialla avvertita dai più giovani come un “liberi tutti”. Due individui in sella ad uno scooter arrivano di corsa davanti allo storico negozio di ottica del centro. Hanno il volto coperto dal casco e da un passamontagna. Quello seduto dietro scende dal motorino e fa irruzione nel locale impugnando una pistola. Mentre il complice resta alla guida col motore acceso e pronto per l’imminente fuga. Gli intima di svuotare il registratore di cassa, di fare presto altrimenti qualcuno si sarebbe fatto molto male. Quella pistola, insomma, non era un giocattolo ed era pronta a ferire, uccidere. L’imprenditore cerca di prendere tempo, lo invita alla calma ma gli animi sono sempre più tesi. Il rapinatore spara ai piedi del negoziante: uno, due, tre, quattro colpi. Ed è in quel preciso istante che giunge in soccorso il militare libero dal servizio che, oltre a sventare la rapina, riesce a fermare uno dei balordi. Un intervento prodigioso quanto tempestivo che ha scongiurato il peggio. Sotto choc la vittima che quando ha sentito esplodere i colpi ha pensato di perdere la vita. Per fortuna non ha riportato ferite ma solo tanto spavento. Nel frattempo, il complice si dà alla fuga lasciando a terra il motorino con targa contraffatta. Pochi istanti dopo, in un centro congestionato dal traffico e dai curiosi, sopraggiungono i rinforzi dalla Compagnia di Torre Annunziata e dalla stazione di Boscoreale. Il rapinatore viene ammanettato e condotto in caserma per l’espletamento delle formalità di rito, mentre è caccia aperta al complice. Gli investigatori hanno raccolto e testimonianze dei presenti e di alcuni passanti che hanno assistito a tutta la scena. Sul luogo del misfatto, sono stati ritrovati il passamontagna e un paio di occhiali da sole presumibilmente utilizzati da uno dei rapinatori

CRONACA