Juve Stabia. Occhi puntati su Sarao

Michele Imparato,  

Juve Stabia. Occhi puntati su Sarao

Dopo Schiavi e Panico il mercato della Juve Stabia potrebbe regalare un nuovo calciatore a Novellino. Le ultime attenzioni del ds Rubino sarebbero rivolte tutte su Manuel Sarao, attaccante del Catania. Si tratta di una prima punta (32 anni) che in Lega Pro ha un curriculum niente male. Un attaccante mancino di 192 cm che segna e fa segnare dotato oltre che di un fisico notevole anche di varie soluzioni offensive dal tiro da fuori, al colpo di testa e all’inserimento negli spazi. Le sue caratteristiche fanno sì che differisca dal resto degli attaccanti a disposizione di Toscano. Da non sottovalutare inoltre la sua predisposizione a tenere alta la squadra e fare a sportellate quando serve. Due anni fa Manuel Sarao ha conquistato la promozione in serie B con la Reggina e poi è stato ceduto al Catania firmando un contratto di due anni con gli etnei.
La miglior stagione, dal punto di vista realizzativo, per Sarao è stata quella con la Virtus Francavilla di tre anni fa in cui ha segnato undici gol, campionato poi vinto dalla Juve Stabia. Dopo aver iniziato in serie D con club lombardi (l’attaccante è nato a Milano) con Gallaratese, Seregno e Lecco per Sarao il primo anno in Lega Pro è stato a Savona poi Giana Erminio e un anno e mezzo a Lumezzane. Nella stagione 2016-2017 la prima esperienza al Sud in quel di Catanzaro chiusa con quattro gol e l’anno dopo è andata meglio a Monopoli segnando otto reti. Dopo l’exploit a Francavilla, Manuel Sarao ha vestitola maglia del Cesena, per pochi mesi due anni fa passando poi alla Reggina dove vincerà il campionato di Lega Pro nell’anno condizionato dal covid. Quest’anno l’attaccante ha giocato nel Catania segnando sette gol. Sarao ha ancora un anno di contratto ma non è detto che voglia proseguire la sua esperienza coi siciliani. La Juve Stabia e il ds Rubino sono vigili e più di un sondaggio è stato fatto.
Con l’eventuale arrivo di Sarao la Juve Stabia avrebbe in attacco due prime punte (vista la presenza di Gomez) quindi l’attenzione del ds Rubino potrebbe spostarsi su una seconda punta o esterno offensivo.
Per quanto riguarda Bolzoni, Bari e Juve Stabia ne hanno parlato nei giorni scorsi ma la trattativa non è partita. Il centrocampista sarebbe in uscita dal Bari e le Vespe hanno avuto un primo approccio con Ciro Polito, ds del Bari. Su Bolzoni, ex Inter, Palermo e Novara con oltre 60 partite in A e 132 in B, cè anche il Seregno. Non è escluso che le parti possano aggiornarsi dopo Ferragosto. Da segnalare la cessione del giovane difensore Aniello Boccia, classe 2002, al Giugliano. Boccia era tornato alla Juve Stabia dopo il prestito al Taranto vincendo il campionato di serie D nel girone pugliese.

CRONACA