Inferno a Torre Annunziata, spari in strada: la gang delle stese ferisce una trans

metropolisweb,  

Inferno a Torre Annunziata, spari in strada: la gang delle stese ferisce una trans

Gli occhi spenti, le lacrime che le sfiorano il viso. Ma anche tanta rabbia ed indignazione mentre racconta a chi la segue sui social il raid di cui è rimasta vittima. L’ennesima notte di violenza e follia a Torre Annunziata. Stavolta di mezzo non c’è la camorra spietata e assassina. Ma un gruppo di ragazzini che da tempo stanno terrorizzando la città. Baby gang armate di fucili ad aria compressa che si divertono a sparare contro i passanti. E’ successo a Trecase, è successo a Boscoreale. E’ successo nella notte tra venerdì e sabato anche a Torre Annunziata. Un’aggressione di chiaro stampo omofobo che ha visto come vittima Sara Lopez, trans e star dei video trash che inondano i social. E’ proprio lei a raccontare in prima persona – su Instagram – quello che le è accaduto. Un video di pochi secondi finito ora nelle mani dei carabinieri anche se la vittima, per ora, non ha ancora presentato denuncia.

«Ero andata a prendere un caffè e mi si è avvicinato un motorino con due ragazzini in sella – il racconto della vittima – Non avranno avuto più di 12 anni. Mi hanno puntato una pistola contro e hanno iniziato a sparare». L’arma che viene usata dalla gang è una pistola a piombini. I colpi vanno a segno e la vittima si ritrova coperta di lividi. «Mi hanno sparato mentre cercavo di ripararmi, non ho capito quello che stava accadendo e ho provato a rifugiarmi di nuovo nel bar». Solo così la vittima è riuscita a scappare al folle gioco dei baby criminali. Un raid che poteva provocare danni ben più gravi.  «E’ un gioco pericoloso, ora ho lividi sulle braccia e dietro al collo, solo perché ho abbassato la testa non sono riusciti a colpirmi in viso anche perché lì hanno puntato. Volevano davvero farmi del male».

L’ennesima aggressione, sicuramente frutto di una gang di ragazzini. Giovedì lo stesso episodio si era verificato a Trecase, . A denunciare quanto accaduto era stato un assessore comunale. Mentre nei giorni scorsi sotto i colpi della gang era finito un ragazzino di Boscoreale, finito in ospedale in seguito alle ferite riportate.  Ora un nuovo episodio e non è escluso che si possa trattare degli stessi ragazzini protagonisti dei precedenti raid. Non è la prima volta che a Torre Annunziata si verificano episodi simili. Tre anni fa sempre un gruppo di ragazzini sparava con pistole a piombini dai balconi nella zona di piazza Papa Giovanni XXIII nel cuore del centro storico. Anche in quel caso furono ferite diverse persone. Cittadini che passavano in quel tratto di strada nel momento del raid.

CRONACA