C’è il G20 a Sorrento, scatta la zona rossa

Salvatore Dare,  

C’è il G20 a Sorrento, scatta la zona rossa

Prima l’Innovation League, poi il G20 del Commercio internazionale. Quattro giorni, dal 9 al 12 ottobre prossimi, in cui Sorrento sarà al centro del mondo e, soprattutto, si trasformerà in una città blindata. Prefettura, autorità governative e forze dell’ordine, collaborando con la cabina di regia recentemente istituita dal Comune e il governo centrale, stanno lavorando alacremente per predisporre un piano di sicurezza incisivo. Perché a Sorrento arriveranno ministri, industriali e delegazioni dall’estero e verrà attuato uno spiegamento di forze senza precedenti. Come annunciato in diretta Facebook dal sindaco Massimo Coppola, saranno in servizio almeno 500 agenti. E scatterà la zona rossa, in particolare in prossimità delle location individuate dall’organizzazione degli eventi. L’Innovation League si terrà tra il 9 e il 10 ottobre: è un’iniziativa legata al G20 del Commercio e che è dedicata interamente all’innovazione. In particolare, previsto spazio per le startup, per gli investitori e per i “policy makers”. Una serie di incontri in agenda per discutere e confrontarsi sul futuro. Successivamente, dall’11 al 12 ottobre, ci sarà il pezzo forte. Ovvero, il G20 in cui la presidenza italiana – come si legge anche sul sito internet del governo centrale – intende portare la riforma dell’Omc al centro dell’agenda internazionale, «fornendo un impulso politico ad un processo inclusivo di riforma istituzionale dell’organizzazione per rilanciare il multilateralismo commerciale». In tal senso, è prevista la zona rossa intorno al campo Italia. Nel dettaglio, l’area sarà off limits tra via Califano (incrocio via Bernardino Rota), via Correale fino al parcheggio comunale Achille Lauro, l’area dei giardini pubblici di piazza Angelina Lauro e via Bartolommeo Capasso. Qui la zona sarà circoscritta: l’accesso sarà consentito esclusivamente se si è residenti o se si alloggia in strutture ricettive (verrà istituito una sorta di pass per il transito pedonale). Non solo: gli abbonati al parcheggio comunale di via Correale dovranno lasciare i propri veicoli al livello tre, lasciando liberi i livelli uno e due. Piazza Angelina Lauro sarà interamente chiusa alla sosta, così come diverrà inaccessibile il collegamento pedonale tra la stessa piazza ed il parcheggio Lauro. Cancelli chiusi per il parco giochi don Luigi Verde, il campo Italia e il museo Correale di Terranova. Per l’occasione, è prevista la sospensione del mercato rionale di via San Renato: il sindaco ha precisato che la settimana successiva le attività verranno consentite anche nel pomeriggio. C’è dell’altro: in prossimità della casa comunale, in piazza Sant’Antonino, dal 9 al 12 ottobre verrà sospesa l’occupazione di suolo pubblico a tutti gli esercizi commerciali.

CRONACA