Turris, una cena di gruppo per ripartire dopo Bari

metropolisweb,  

Turris, una cena di gruppo per ripartire dopo Bari

Una cena per ripartire di slancio. Caneo, oltre ad aver costruito un piccolo gioiellino sotto l’aspetto tattico e della spettacolarità del gioco, ha davanti uno spogliatoio unito in cui non ci sono prime donne ma si ragiona unicamente per il bene collettivo. Nella giornata di giovedì, tutta la squadra si è ritrovata tutta a cena in un noto locale di Posillipo per trovare le energie positive dopo lo stop del San Nicola. Questo gruppo sta lavorando sodo fin dal primo giorno per regalarsi delle soddisfazioni. Gli allenamenti di Caneo sono molti intensi sotto l’aspetto fisico e certamente qualche ora di relax avrà fatto bene ai calciatori che ieri pomeriggio hanno proseguito la preparazione in vista del match con il Palermo. Dall’infermeria arriva una buona notizia per Bordo, il centrocampista ha potuto allenarsi nuovamente con i compagni dopo una botta al piede contro il Bari. Resta invece in forte dubbio Sartore, l’ex Bisceglie si è dovuto fermare per un fastidioso problema alla schiena. L’attaccante si è subito sottoposto alle terapie di rito ma la sua presenza per la prossima partita resta in forte dubbio. Chi invece riprenderà il suo posto nell’undici titolare è Ghislandi reduce dal doppio impegno con la Nazionale Under 20 (martedì titolare contro il Portogallo al Benito Stirpe di Frosinone; 1-1 il finale).

Emergenza rosanero
Filippi deve fare la conta degli infortunati. La difesa è certamente il reparto più falcidiato con i forfait di Andrea Accardi, Alessio Buttaro, Nicola Valente e Ivan Marconi. In dubbio c’è anche Alberto Almici che ha svolto lavoro differenziato per gran parte della settimana. Intanto Floriano mette in guardia l’ambiente per l’incontro di domenica a Torre del Greco: “I corallini sono un ostacolo durissimo. Sono forti, giocano bene e non mi sorprende che siano nelle posizioni di testa. E davanti c’è Giannone che fa la differenza, se sta bene”.
Bruno Galvan

CRONACA