La Juve Stabia aveva flirtato con Boscaglia

Michele Imparato,  

La Juve Stabia aveva flirtato con Boscaglia

Il dopo Novellino si chiama Imbimbo. La Juve Stabia ha deciso per una soluzione interna dopo l’esonero del tecnico irpino sancito domenica, dopo la sconfitta delle Vespe contro il Picerno.
Una decisione che la maggior parte dei tifosi della Juve Stabia non ha condiviso perchè si sarebbero aspettati un allenatore diverso. In realtà, secondo indiscrezioni, la società prima dell’esonero di Walter Novellino avrebbe sondato Boscaglia, allenatore l’anno scorso al Palermo già interpellato in estate dopo l’addio di Padalino. La candidatura di Boscaglia è quasi subito caduto perchè l’allenatore è ancora sotto contratto col Palermo pur essendo rimasto senza una panchina. Quindi la cosa sarebbe andata per le lunghe e, altro particolare da non trascurare, l’ingaggio di Boscaglia che avrebbe indotto la Juve Stabia a ripiegare su Edoardo Imbimbo anche perchè domani sera si rigioca con le Vespe in trasferta a Monopoli e sarebbe stato difficile se non impossibile trovare subito un allenatore in meno di 24 ore.
Avellinese classe 1968, Imbimbo ha allenato nel settore giovanile dell’Avellino (dal 2004 al 2008) e poi in quello della Salernitana (Allievi e Berretti). La prima esperienza su una panchina della prima squadra è nel 2011-12 a Campobasso: chiamato al posto di Nicola Provenza, portando i molisani alla salvezza. Nella seconda stagione viene esonerato. Nel finale di campionato del 2014-15 viene chiamato dal Martina Franca e ottiene solamente 3 punti in 10 partite. L’anno dopo, il 25 febbraio 2016, viene chiamato a Foligno, in Serie D al posto di Battistini, risollevando la squadra fino all’ottavo posto.
Dopo aver già lavorato con Novellino all’Avellino, in serie B, Imbimbo è stato anche l’allenatore del Matera in Lega Pro, poi escluso dal campionato a causa delle quattro rinunce di fila nella stagione in cui la Juve Stabia ha conquistato la promozione diretta in B. L’anno scorso è stato alla guida del Giugliano in serie D.
Domani sera farà il suo esordio sulla panchina della Juve Stabia tornando ad allenare in Lega Pro dopo due anni. Per lui subito un battesimo di fuoco contro il Monopoli, una delle squadre più in forma di inizio campionato. I pugliesi di Scienza sono partiti benissimo collezionando tre vittorie nelle prime tre partite salvo poi avere una leggera flessione.
Domani si capirà se anche con Imbimbo in panchina la Juve Stabia continuerà con la sua politica del minutaggio oppure si cambia pagina cercando di schierare sempre la formazione tipo senza condizionamenti. I tifosi si aspettano anche delle risposte dalla squadra perchè la rosa della Juve Stabia è una di quelle competitive.

CRONACA