Mensa scolastica a Torre del Greco: via alle iscrizioni, si parte a metà novembre

Alberto Dortucci,  

Mensa scolastica a Torre del Greco: via alle iscrizioni, si parte a metà novembre
Il vicesindaco con delega alla pubblica istruzione, Enrico Pensati

Torre del Greco. Prima il servizio di trasporto, ora i pasti caldi ai bambini: prosegue la marcia dell’amministrazione comunale targata Giovanni Palomba per ripristinare la «normalità» all’interno degli istituti comprensivi del territorio. Avviati gli scuolabus per accompagnare in tutta sicurezza alunni e studenti in classe – aumentati il numero di mezzi e linee per garantire il rispetto delle norme anti-contagio – l’assessorato alla pubblica istruzione guidato dal vicesindaco Enrico Pensati fissa per lunedì 15 novembre l’inizio della refezione scolastica all’ombra del Vesuvio: «Ultimata la fase d’ascolto degli istituti comprensivi per verificare le adesioni al servizio, siamo partiti con la raccolta delle iscrizioni – spiega il numero due di palazzo Baronale -. La ditta aggiudicataria dell’appalto è già pronta: salvo imprevisti, a metà novembre saranno serviti i pasti caldi ai bambini. Un risultato straordinario sotto il profilo della tempistica, viste le difficoltà post-pandemia registrate in tutti i settori».

A partire da domani, dunque, si apriranno le iscrizioni al servizio di refezione scolastica: «Per evitare il rischio assembramenti all’ufficio pubblica istruzione, in ogni caso regolarmente aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì, abbiamo deciso di raccogliere le domande di iscrizione attraverso la piattaforma on-line “Portale Genitori” facilmente accessibile sia per chi era già registrato sia per i nuovi iscritti  – sottolinea Enrico Pensati – Al termine delle procedura on-line l’ufficio pubblica istruzione procederà con le verifiche di rito e, in caso di esito favorevole dell’istruttoria, all’approvazione della domanda».

Le modalità dei pagamento restano invariate rispetto al passato, ovvero si potrà scegliere tra il bonifico bancario e il conto corrente postale. «Tutte le indicazioni e gli estremi sono riportati all’interno dell’avviso pubblico scaricabile dal sito istituzionale del Comune – sottolinea il vicesindaco con delega alla pubblica istruzione -. Una volta effettuato il pagamento, bisognerà consegnare la ricevuta allo sportello del complesso La Salle e gli operatori provvederanno a caricare il credito sul conto virtuale della piattaforma: il sistema è stato già sperimentato e collaudato in passato, con risultati apprezzabili sia in termini di efficienza sia in termini di velocità».

Per i bambini con comprovate intolleranze alimentari, i genitori – muniti di adeguata documentazione medica – si potranno rivolgere direttamente all’ufficio pubblica istruzione per richiedere una «dieta speciale». Le iscrizioni saranno aperte fino a giovedì 11 novembre. «Dopo la partenza del servizio di trasporto scolastico, puntiamo a dare il via alla refezione per restituire a tutti i bambini la “normalità” smarrita durante i lunghi mesi di didattica a distanza – conclude Enrico Pensati -. Quest’anno abbiamo profuso il massimo impegno, a partire dalle cedole librarie distribuite agli alunni degli istituti comprensivi e agli studenti delle scuole media, proprio per lanciare un segnale forte e deciso ai nostri ragazzi: contiamo di avere superato il periodo terribile del Covid-19 e vogliamo ripartire in tutta fretta».

@riproduzione riservata

CRONACA