La Turris si gode il nuovo Tascone, fa gola a club di B

metropolisweb,  

La Turris si gode il nuovo Tascone, fa gola a club di B

Tascone si sta consacrando come uno dei centrocampisti più completi del girone meridionale della Serie C. La Turris e Caneo se lo coccolano perché hanno capito di avere tra le mani un tuttocampista da fare invidia a molte rivali. Quando firmò due stagioni fa con i corallini era reduce da annate abbastanza regolari nel rendimento senza però particolari acuti. Se sotto la gestione Fabiano ha acquisito mentalità nel ruolo di mezzala, con il lavoro di Caneo è riuscito a completarsi definitivamente spiccando il volo. Adesso “Taz” azzanna gli avversari, affonda il tackle e dirige da vero leader la mediana. Grazie a questa nuova interpretazione di calcio non solo ha già eguagliato il record di reti nei Professionisti – diventando il centrocampista più prolifico del campionato finora – ma è anche tra quelli che più calcia verso lo specchio della porta avversaria. I suoi tackle esaltano la tifoseria torrese che rivede in lui un autentico baluardo in mezzo al campo.

Il futuro
Il contratto scade il prossimo 30 giugno ma Colantonio vanta un’opzione per un’altra stagione. Su Simone si sono posate le attenzioni di alcune società cadette che stanno monitorando con attenzione l’esplosione di questo ragazzo alle falde del Vesuvio.
Di contratti e opzioni però se ne riparlerà più avanti perché Tascone, così come tutti i compagni di squadra, è totalmente immerso nel progetto ambizioso varato da Caneo ed avallato pienamente dai vertici societari. La priorità è stata data interamente alla causa comune, tutto il resto verrà affrontato a tempo debito senza avere troppe distrazioni su ciò che potrebbe accadere.

Es9 ci riprova
Sono in crescita le quotazioni di Emanuele Santaniello per la trasferta di Andria. Gli esami strumentali non hanno evidenziato particolari problemi di natura muscolare facendo tirare un bel sospiro di sollievo a Caneo che ha patito non poco l’assenza del suo bomber nel turno infrasettimanale contro il Campobasso. Oggi il numero 9 effettuerà la rifinitura con la squadra provando a strappare la convocazione. Le sensazioni sono positive ma la cautela è d’obbligo in questi casi perché in questi casi molto dipenderà dalle risposte fisiche che avrà il calciatore. Se dovesse realmente farcela, le chance di vederlo titolare allo stadio Degli Ulivi non sono tante. Probabile possa partire inizialmente dalla panchina per poi fare ingresso a partita in corso.
In preallarme per sostituire l’ex Avellino ci sono Leonetti e Longo con il primo leggermente favorito per ricoprire il ruolo di falso nueve. Per l’incontro di domenica è stato reso noto l’arbitro che sarà Dario Di Francesco di Ostia Lido. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Emilio Micalizzi e Andrea Cecchi. Quarto uomo Vito Guerra di Venosa.
Bruno Galvan

CRONACA