Circum, una valanga di milioni. Gli operatori turistici: «Eav chiarisca come utilizzerà i soldi del Pnrr»

Salvatore Dare,  

Circum, una valanga di milioni. Gli operatori turistici: «Eav chiarisca come utilizzerà i soldi del Pnrr»

Un vertice tra imprenditori turistici, sindaci della penisola sorrentina, Regione Campania ed Eav per capire come verranno impiegati gli 80 milioni di euro del Pnrr destinati al collegamento Circum tra Sorrento e Castellammare di Stabia. La richiesta è del presidente di Atex, Sergio Fedele, del presidente del Club dei 500, Fabio Colucci, e del delegato turismo Macroarea Aicast Penisola Sorrentina Mario Colonna. L’istanza degli operatori è finita anche sulla scrivania del sindaco di Sorrento Massimo Coppola che ha colto l’opportunità aprendo all’ipotesi di concordare un summit a stretto giro. «E’ stato firmato il decreto per la ripartizione del fondo complementare al Pnrr – si legge nella lettera degli imprenditori – Il ministro Giovannini ha firmato tale decreto che ripartisce il fondo complementare al Pnrr per circa 1,5 miliardi per la messa in sicurezza ed il potenziamento delle ferrovie regionali. Di questi 1,5 miliardi oltre un terzo (546 milioni) sono destinati alla Regione Campania e precisamente ad Eav che ha presentato progetti importanti e strategici in particolare per il futuro delle linee vesuviane. Precisamente: 170 milioni per l’adeguamento tecnologico e sicurezza delle gallerie; 120 milioni per l’Intelligent Traffic System; 80 milioni per il potenziamento della tratta Castellammare/Sorrento; 176 milioni per il rinnovo del parco rotabile. Si tratta di opere che potrebbero determinare finalmente un volto moderno alla infrastruttura ferroviaria esistente con conseguenti vantaggi per la circolazione e gli utenti. A breve partiranno le gare e le opere dovranno essere completate entro il 2026».Per questo, Fedele, Colucci e Colonna ritengono importante organizzare un incontro con il delegato regionale ai trasporti Cascone, l’amministratore delegato di Eav Umberto De Gregorio, i sindaci della penisola e le principali associazioni della filiera turistica «per essere informati nel dettaglio su queste misure e soprattutto su quali interventi saranno destinati gli 80 milioni della linea Castellammare/Sorrento. Potrebbe essere l’occasione per fare un punto sugli altri interventi a breve, medio e lungo termine previsti da Eav per il collegamento Napoli-Sorrento. Si tratta di una priorità assoluta perché il 2022 potrebbe vedere incrementare notevolmente i flussi turistici e allo stato attuale il collegamento ferroviario esistente non è in grado di sostenere tali flussi».

CRONACA