Furti e rapine, emergenza criminalità a Portici: «Turni notturni per i vigili»

metropolisweb,  

Furti e rapine, emergenza criminalità a Portici: «Turni notturni per i vigili»
Via Libertà a Portici

Portici. Alla vigilia delle festività di fine anno scoppia nuovamente l’emergenza sicurezza nella città della Reggia. Dove, esattamente come accadeva prima del lockdown deciso dal governo per frenare i contagi da Covid-19, sono vertiginosamente aumentati gli episodi di micro-criminalità: furti nelle case – uno «storico» tasto dolente, in particolare a cavallo tra i mesi di dicembre e gennaio – gli assalti alle auto in sosta e le rapine. Un’escalation di reati capace di convincere gli esponenti locali del M5S a invocare nuove assunzioni nel corpo di polizia municipale e il prolungamento dei turni di lavoro per i caschi bianchi del comando di via Campitelli.

La nuova emergenza A Portici furti e rapine sono nuovamente un incubo per i cittadini. Infatti, l’emergenza si era arrestata solo nel 2020, quando – complice, appunto, il lockdown – era pesantemente diminuita l’azione dei malviventi. A confermare il dato sono gli uomini del commissariato di polizia guidato dal primo dirigenti Pietro Paolo Auriemma, impegnati a garantire ordine e sicurezza in città.

Le reazioni politiche

«Abbiamo appurato – spiega il capogruppo del M5S, Alessandro Caramiello – come il dato relativo a furti e rapine è nuovamente balzato in avanti. Ovvero, secondo le forze dell’ordine, la criminalità ha ripreso gli stessi numeri del 2019. Il dato è preoccupante perché significa che, nonostante gli incredibili sforzi da parte degli uomini in divisa, si fatica ancora a tenere a bada il fenomeno». I pentastellati di Portici ribadiscono che, una prima soluzione al problema, potrebbe essere quella relativa alla polizia municipale durante le ore notturne. «Diverse volte – ricordano i consiglieri comunali – abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di utilizzare gli agenti della polizia municipale per turnazioni notturne, in modo da agevolare gli agenti di polizia di Stato impegnati in città, non senza difficoltà: come è noto c’è una sola pattuglia della Ps che comprensibilmente fatica a coprire l’intera città. Adesso nella polizia municipale di Portici, ci sono state nuove assunzioni, e si può quindi, immaginare di prevedere delle turnazioni notturne a copertura delle aree più soggette alla microcriminalità. Purtroppo si verificano ancora numerosi furti ai danni della auto in soste: ruote rubate, marmitte e via dicendo. Uguale lo scenario per i raid in abitazioni private e attività commerciali». Una deriva criminale decisamente preoccupante in vista delle prossime festività.

@riproduzione riservata

CRONACA