Turris ok contro le big, rimandata con le piccole

metropolisweb,  

Turris ok contro le big, rimandata con le piccole

Il bottino di punti ottenuto dalla Turris alla sosta natalizia è ampiamente soddisfacente.
La squadra di Caneo ha superato ogni più rosea aspettativa migliorando perfino il girone d’andata della scorsa stagione. Guardando la classifica, ci accorgiamo come il cammino dei corallini sia in debito contro quelle formazioni che sulla carta dovevano essere degli avversari alla portata ed invece si sono rivelati molto insidiosi tanto da togliere punti preziosi alla compagine di Torre del Greco. Il trend ci dice che la Turris, numeri alla mano, ha ottenuto un rendimento buono contro le prime dieci della graduatoria mentre ha lasciato un pizzico a desiderare con le ultime cinque.

Con le big
La Turris ha portato a casa 13 punti contro le prime dieci squadre che attualmente sono sulla cosiddetta parte sinistra della classifica.
Questo score è frutto delle vittorie contro Palermo, Virtus Francavilla, Catanzaro e Foggia. L’unico pareggio è stato contro il Taranto alla prima giornata del campionato. Sono state invece quattro le sconfitte: Bari, Monopoli, Avellino e Picerno.

Con le medie
Con le squadre che vanno dalla undicesima alla quindicesima posizione, i punti ottenuti dalla formazione di Caneo sono stati 12. Nello specifico, sono state quattro le vittorie: Juve Stabia, Latina, Catania e Monterosi. L’unico passo falso si è avuto al Liguori contro il Campobasso.

Con le piccole
Il bilancio lascia un po’ a desiderare considerando il valore e la qualità che i corallini hanno a disposizione. Soffermandoci solo sull’aspetto prettamente numerico, la Turris contro le ultime cinque in classifica ha totalizzato soltanto 8 punti. Le vittorie sono arrivate contro Vibonese e Messina mentre hanno fatto da contraltare i due pari in esterna contro Potenza e Paganese. L’unica sconfitta si è avuta invece contro la Fidelis Andria. Sul fronte calciomercato, è in dirittura di arrivo l’approdo a Torre del Greco di Zampa. In uscita, oltre a Sartore, è stato messo anche Iglio che non ha trovato molto spazio finora.
Bruno Galvan

CRONACA