Torre del Greco è un focolaio a cielo aperto: superati i 2.000 contagiati, record dall’inizio della pandemia

metropolisweb,  

Torre del Greco è un focolaio a cielo aperto: superati i 2.000 contagiati, record dall’inizio della pandemia

Torre del Greco. Nel giorno in cui si registra la 180esima vittima dall’inizio della pandemia – Alessandro Ciaramella, 30 anni – a Torre del Greco si supera la quota dei 2.000 contagiati, un vero e proprio record negativo in provincia di Napoli e non solo.

Nella giornata odierna – a fronte di solo 28 nuove guarigioni – sono stati certificati 133 nuovi casi di positività al Covid-19, di cui 3 ripositivizzati.

È quanto trasmesso dal Centro Operativo Comunale dopo il consueto aggiornamento serale con i Responsabili sanitari dell’​Asl Napoli 3 Sud​ e con l’Unità di Crisi Regionale.

Muta così il bilancio dell’attività del ​C.O.C.: totale ospedalizzati:​ 39; totale in isolamento domiciliare:​ 2005; totale guariti: 8769; totale decessi: 180.

CRONACA