Tiziano Valle

Il Puc dei commissari di Castellammare rende intoccabile il cantiere navale

Tiziano Valle,  

Il Puc dei commissari di Castellammare rende intoccabile il cantiere navale

Il cantiere navale di Castellammare di Stabia sarà intoccabile. I commissari prefettizi mettono una pietra sopra a qualsiasi ipotesi di sviluppo diverso o di coesistenza con il turismo all’area di proprietà di Fincantieri, scrivendolo a chiare lettere tra le modifiche apportate al Piano Urbanistico Comunale. Una scelta politica forte quella dei commissari che si sono insediati dopo lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni della criminalità organizzata, perché va a superare mesi e mesi di discussione e confronti che avevano aperto all’idea di una coabitazione con una stazione crocieristica che avrebbe dovuto utilizzare anche un percorso interno allo stabilimento per far uscire dall’area portuale i turisti che sarebbero potuti arrivare con navi da crociera.«Il cantiere navale dev’essere mantenuto indenne da qualsiasi diversa destinazione», si legge a chiare lettere nelle modifiche al Puc e adesso non resta che sperare che la Regione si decida a investire per realizzare il bacino galleggiante, allungando una prospettiva di lavoro che oggi arriva al 2024.Non è l’unico punto su cui si è espressa la triade commissariale, che ha rafforzato il progetto di realizzare un parcheggio multipiano nell’area che oggi ospita il mercato ortofrutticolo di via Virgilio, destinando la parte di superficie a un mercato cittadino (l’ipotesi è quella di trasferire in quella sede il mercato che oggi si svolge davanti allo stadio Romeo Menti).Per quanto riguarda il mercato ortofrutticolo di via Virgilio, invece, confermata la delocalizzazione a Ponte Persica, ma con una limitazione importante «non deve eccedere in modo esorbitante all’attuale sedime».

CRONACA