Andrea Ripa

Ferisce a bottigliate la fidanzata, caccia all’uomo a San Giuseppe Vesuviano

Andrea Ripa,  

Ferisce a bottigliate la fidanzata, caccia all’uomo a San Giuseppe Vesuviano

Avrebbe colpito la fidanzata prima al braccio e poi alla testa, con una bottigliata. La violenza sarebbe scattata al culmine dell’ennesima lite, in strada davanti anche ad altre persone. Sono i frame dell’ennesimo episodio di aggressione avvenuto a San Giuseppe Vesuviano. I fatti sono accaduti nella tarda serata di martedì in via Giuseppe Ammendola. A soccorrere la ragazza rimasta a terra dopo essere stata ferita, nei pressi di un’attività commerciale della zona, sono stati alcuni passanti che poi hanno allertato gli uomini del commissariato di polizia impegnati in attività di controllo in tutto l’hinterland vesuviano. Sono stati poi gli uomini in divisa che, alla luce delle ferite riportate dalla giovane, hanno chiesto e ottenuto l’intervento dei medici del pronto soccorso per medicare la ragazza che ha riportato colpi alla testa e alle braccia. La giovane è stata poi trasportata in ospedale per le cure del caso, lì è stata sottoposta a numerosi controlli specifici. Nel frattempo in città sono scattate le ricerche con gli uomini in divisa che stanno stringendo il cerchio attorno al fidanzato della ragazza, indicato da alcuni testimoni come l’autore della violenza. Intanto le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli su tutto il territorio. Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato di San Giuseppe Vesuviano, coordinati dal vicequestore Maria Antonietta Ferrara, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Somma Vesuviana e Terzigno in particolare nelle vie Moro, De Matha, Roma, Napoli, San Sossio, Carlo Alberto, Martiri d’Ungheria, Zabatta, corso De Nicola e corso Einaudi. Nel corso dell’attività sono state identificate 90 persone, di cui 7 con precedenti di polizia, e controllati 50 veicoli.

CRONACA