Lavori all’incrocio-killer di Boscoreale: un restyling anti-incidenti

Pasquale Malvone,  

Lavori all’incrocio-killer di Boscoreale: un restyling anti-incidenti

Si sono conclusi nei giorni scorsi i lavori di messa in sicurezza dell’incrocio di via Marchesa con via Futa e via Brancaccio. Dopo gli attraversamenti pedonali rialzati, è stata completata la segnaletica orizzontale verticale e installata la lanterna lampeggiante visibile in tutte e quattro le direzioni di marcia. L’obiettivo è duplice: dare continuità ai marciapiedi, e come deterrente per ridurre la velocità dei veicoli. Il tutto per aumentare ulteriormente il grado di sicurezza per automobilisti e pedoni. Poi, non resterà che affidarsi al buon senso e alla prudenza. Il progetto è stato promosso dall’assessorato alla manutenzione, retto dal vicesindaco Francesco Faraone che ha dichiarato: “Mettere in sicurezza l’incrocio era un mio impegno personale che ho assunto prima come cittadino e poi come amministratore.”. La pericolosità del tratto stradale è nota da tempo e i tamponamenti sono purtroppo frequenti. Se è vero che la causa principale è l’alta velocità e il mancato rispetto delle più elementari norme del codice della strada, è altrettanto vero che l’assenza di idonei dispositivi di sicurezza, tra cui la segnaletica orizzontale e verticale, hanno senz’altro contribuito. Senza contare che a poche decine di metri sorge la scuola elementare, con tutte le conseguenze che ne derivano per la sicurezza di bambini e genitori. In buona sostanza, l’incrocio in questione è ad oggi uno dei tratti più pericolosi del territorio boschese. L’arteria in questione attraversa per intero il quartiere per circa un chilometro ed è il principale snodo di collegamento con le frazioni vicine. L’ultimo intervento degno di nota risale al 2017 con l’installazione dello specchio stradale grazie ad una raccolta fondi promossa dall’associazione socio-culturale “Bosco-Reale”. Sul fronte della sicurezza, l’esecutivo ha ottenuto quasi 200 mila euro per la manutenzione delle strade. Il Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli affari interni e Territoriali, ha riconosciuto al comune di Boscoreale un “bonus” che consentirà all’amministrazione Diplomatico di disporre di somme straordinarie per la manutenzione straordinaria delle arterie cittadine. Per l’anno in corso sono stati stanziati 125 mila euro, altri 65 per il 2023, giusto per dare qualche dato. In questo modo, l’esecutivo non dovrà ricorrere al bilancio comunale, già pesantemente gravato dalle richieste di risarcimento danno derivanti dalle insidie del manto stradale. Negli ultimi anni, le richieste al comune di risarcimento danni per sinistri stradali sono in continuo aumento. La somma complessiva ha superato lo scorso anno il mezzo milione di euro. A gonfiare gli assegni, ci sono anche le parcelle dei legali che, come capitato in più di un’occasione, finiscono per superare il danno. E il trend si conferma anche per l’anno in corso.

CRONACA