Torre Annunziata è una città isolata: stop anche agli aliscafi per Capri

Giovanna Salvati,  

Torre Annunziata è una città isolata: stop anche agli aliscafi per Capri

Lo stop ai collegamenti via mare con le isole che s’affacciano sul golfo di Napoli è stato improvviso. Nessuna comunicazione, nessun avviso. Soltanto una doccia gelata. Scoppia una nuova polemica a Torre Annunziata e questa volta oggetto della diatriba è la sospensione della tratta dell’aliscafo Alilauro che da Torre Annunziata trasporta turisti fino a Capri. Una tratta che la città ha lottato per avere, finalizzata a valorizzare il porto cittadino inserendolo in un circuito regionale turistico che fino a qualche tempo fa ha funzionato. Da due giorni a questa parte, però, tutto è cambiato. Il trasporto marittimo è stato soppresso. E la compagnia di navigazione, secondo quanto denunciano associazioni e cittadini, non ha provveduto ad avvisare tempestivamente i turisti che hanno comunque raggiunto il porto oplontino con la convinzione di potersi imbarcare ma che con stupore hanno atteso per ora e dopo aver fatto il biglietto ma senza di fatto viaggiare. «Sono stati i turisti a segnalare il disservizio – racconta l’avvocato Aldo Avvisati dell’Associazione AreV – OD – Ospitalità Diffusa per un Turismo di Qualità in Campania – in questi giorni non è stata garantita alcuna corsa, quindi, ho provato a contattare personalmente l’Alilauro per saperne di più. A quanto pare c’è un problema tecnico e, forse, neanche domani sarà garantita la partenza dal porto di Torre Annunziata in direzione Capri. La compagnia non ha avvisato i turisti che, ignari, si sono diretti verso il porto oplontino alle 07:00 del mattino», spiega il presidente dell’associazione. La notizia del nuovo collegamento marittimo era stata accolta con entusiasmo dai cittadini oplontini. Il porto di Torre Annunziata avrebbe avuto una nuova e importante funzione nell’ambito turistico. Una svolta dopo anni di buio e disinteresse, soprattutto da parte delle istituzioni. «Siamo contenti di poter avere questo importante servizio sul territorio ma a patto che funzioni. Sulle pagine social della compagnia Alilauro non c’è stata alcuna comunicazione del guasto e i turisti, allo sbaraglio, hanno dovuto utilizzare la Circumvesuviana per spostarsi in altri porti dove il collegamento è garantito. Quando ho chiesto spiegazioni sul rimborso dei biglietti, la compagnia mi ha comunicato che avrebbe rimborsato online i turisti. Il problema è che i biglietti sono acquistati a bordo del traghetto. Mi auguro che il servizio sia ripristinato in fretta», conclude Avvisati. Intanto l’occasione fa emergere anche altri disservizi segnalati sempre dai turisti all’associazione cittadina ovvero che a mettere in difficoltà i turisti la totale assenza di un’idonea segnaletica che indichi la presenza dell’aliscafo diretto a Capri nel porto oplontino. La cartellonistica con gli orari è assente e i turisti non hanno alcun riferimento sul posto qualora subentrassero problemi tecnici. Attesa nei prossimi giorni per fare luce sull’entità del guasto e sull’eventuale ripristino della linea.

CRONACA