Da Di Maio a Carfagna la corsa dei big in Campania. C’è anche la compagna di Berlusconi

Redazione,  

Da Di Maio a Carfagna la corsa dei big in Campania. C’è anche la compagna di Berlusconi

l Ministro degli Esteri Luigi Di Maio capolista di Impegno Civico nei due collegi del proporzionale per la Camera a Napoli città e in provincia, l’ex presidente del Senato, Marcello Pera, alla guida del listino di Fratelli d’Italia, l’anti De Luca Severino Nappi capolista in Campania 2 per la Lega. Sono alcuni dei nomi che scenderanno in campo nelle prossime Politiche in Campania. La senatrice Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella, sarà capolista del listino al Senato per il Collegio Campania 2 della lista “Mastella Noi Centro”. Il Movimento Cinque Stelle punta sull’accoppiata Giuseppe Conte (capolista a Napoli) e sull’ex ministro Sergio Costa (in provincia), e candida nel Collegio Uninominale Eboli Cilento Dario Vassallo, fratello del sindaco pescatore ucciso nel 2010. Mara Carfagna, ministro per il Sud, guiderà il secondo listino per l’elezione alla Camera 2 di Azione ed Italia Viva, e in campo ci sarà per la Camera 1 come capolista l’ex capo di Stato maggiore della Difesa Vincenzo Camporini. In Forza Italia, Antonio Tajani sarà capolista nel proporzionale per la Camera a Napoli 1 e Napoli 2, dove in seconda posizione ci sarà la compagna di Silvio Berlusconi, Marta Antonia Fascina. Italexit di Paragone schiererà invece la poliziotta no-green pass Nunzia Schilirò.

Pd: Franceschini e Speranza in corsa in Campania

I ministri uscenti Franceschini e Speranza capolista al Senato e alla Camera a Napoli, con loro l’ex segretaria Cgil Susanna Camusso e il segretario Pd di Napoli Marco Sarracino, ma anche Di Maio e Spadafora nell’uninominale. Il Pd ha presentato le liste a Napoli confermando le strategie degli ultimi gironi ma anche calando delle sorprese, come lo schieramento del palermitano di +Europa Fabrzio Ferrandelli, sconosciuto in Campania, all’uninominale del centro di Napoli.

La mappa dei candidati vede quindi Dario Franceschini seguito dal’uscente Valeria Valente al Senato, con la stessa Valente candidata all’uninominale anche a Napoli. Nell’altra lista capolista Camusso, seguita dal sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante. Alla Camera alle spalle di Speranza a Napoli c’è la consigiere regionale Loredana Raia e al terzo posto l’uscente Raffaele Topo, che ha accettato la sfida.

Nella provincia, infatti, capolista è Marco Sarracino, con Topo al terzo posto dietro ancora al Loredana Raia. Tra gli uninominali spiccano gli alleati del Pd come Fiorella Zabatta, capolista nella lista Verdi al proporzionale, ma anche gli ex M5S Luigi Di Maio e Vincenzo Spadafora. Capolista per la Camera anche Stefano Graziano, nome che ha spaccato il partito per la segretaria regionale e che però è stato appoggiato da Letta che lo fa capolista, con alle spalle Angela Ianaro, uscente eletta con il M5S e un anno fa passata al Pd. Nell’area di Salerno c’è il marchio voluto dal governatore De Luca con il figlio Piero capolista, mentre all’uninominale accettano la sfida il vicepresidente Fulvio Bonavitacola e il consigliere regionale Luca Cascone.

CRONACA