Andrea Ripa

Scelta degli scrutatori, a Ottaviano si cambia: niente priorità a studenti e disoccupati

Andrea Ripa,  

Scelta degli scrutatori, a Ottaviano si cambia: niente priorità a studenti e disoccupati

Con l’addio del sindaco Luca Capasso che da alcuni giorni ha ufficialmente lasciato il municipio, stante l’arrivo della commissione prefettizia, anche il «buon esempio» di assegnare l’incarico di scrutatore con priorità a studenti e disoccupati – un metodo che la vecchia fascia tricolore aveva portato avanti con orgoglio negli anni scorsi – è venuto meno. La Commissione elettorale, formata da alcuni dei consiglieri uscenti – presidente Ida Carbone (il prefetto assume il ruolo che era del sindaco) e componenti Carmela Aliperta, Domenico Di Gianni e Francesco Ciniglio – ieri mattina ha deliberato che il «vecchio metodo» non sarà adottato in vista della tornata elettorale in programma tra poche settimane e relativa al rinnovo del Parlamento. «Questa commissione, preso atto della ristrettezza dei tempi tecnico occorrenti alla nomina degli scrutatori, non può  optare per la procedura messa in essere fino allo scorso anno dall’amministrazione uscente (bando pubblico per l’acquisizione delle istanze di disponibilità tra studenti e disoccupati) e, dunque, nel rispetto del principio di trasparenza, intende procedere a un preventivo sorteggio tra i soggetti iscritti nell’albo unico delle persone idonee all’ufficio di scrutatore, la cui eàt sia compresa tra i 18 anni e i 50 non ancora compiuti alla data del 25 settembre». In soldoni: sì al sorteggio, no alla priorità per studenti e disoccupati. «La motivazione di tale scelta condivisa nasce dall’analisi di pregresse esperienze. In occasione di precedenti consultazioni elettorali, medio alto è stato il tasso di rinunce e mancata presentazione al seggio per cause di vario genere da parte di soggetti appartenenti alla fascia di età che si intende escludere». Il sorteggio è convocato per il primo settembre, la commissione elettorale è stata convocata per le 15.

CRONACA