Michele Imparato

Juve Stabia. Silipo, un gol d’autore nel segno di Tovalieri

Michele Imparato,  

Juve Stabia. Silipo, un gol d’autore nel segno di Tovalieri
foto ssjuvestabia

Romano de Roma. Andrea Silipo domenica ha strappato applausi a scena aperta dai tifosi della Juve Stabia quando ha realizzato il gol bellissimo che è valso il 2-0 sul Monopoli. Il talento 21enne, cresciuto a Trigoria nel settore giovanile giallorosso, ha tirato fuori dal cilindro un gol con il collo-esterno a volo da fuori area. Questo è stato il suo biglietto da visita alla torcida stabiese che prima non aveva ancora visto all’opera Andrea Silipo.  Sì, perchè l’ex Palermo ha giocato la sua prima partita mercoledì scorso entrando nella ripresa contro il Monterosi. E anche in quell’occasione ha messo la zampino nella rete di Mignanelli. Domenica Colucci gli ha dato una maglia da titolare contro il Monopoli e Silipo non ha sprecato l’occasione. Un calciatore di talento ma anche qualità che il ds Di Bari ha preso durante il mercato estivo. Silipo, infatti, è stato nel mirino di diverse squadre di Lega Pro nel girone C, molte di prima fascia. Alla fine l’ha spuntata la Juve Stabia che ha portato a casa il calciatore fresco vincitore dei playoff col Palermo ma che per mettere in mostra il suo talento ha bisogna di giocare. L’anno scorso Silipo ha giocato 25 partite coi rosanero di Baldini segnando 2 gol. L’anno prima, altre 25 partite sempre col Palermo. Boscaglia non lo faceva giocare tanto imputandogli una mancanza di “Cazzimma”e forse questo è uno dei difetti del giovane Silipo. Al Palermo, in B, Andrea Silipo sarebbe stato chiuso e quindi ha voluto cambiare aria accettando di tornare in Lega Pro. Alla Juve Stabia ha trovato sicuramente un ambiente che può sposarsi con le sue caratteristiche estrose e simile alla sue origini proprio come lo è stato Palermo per due anni. Silipo ha iniziato a giocare già a 7 anni sognando di diventare un calciatore professionista. Ha iniziato nel Racing Aprilia del ‘cobra’ Tovalieri per poi fare due anni nelle giovanili della Lazio e ritornare a Roma, perchè Silipo si è sempre dichiarato tifosi della Roma. Quando ha fatto parte dell’Under 17 giallorossa, Silipo spesso ha avuto modo di allenarsi coi big della prima squadra. In un’intervista ha ricordato che uno con cui spesso parlava è stato Kolarov che ha sempre dispensato consigli per il giovane Silipo. In quel periodo il suo allenatore era Ciccio Baldini. L’ex difensore del Napoli ai tempi di Simoni e Boskov che poi è passato nelle giovanile della Juventus per poi allenare il Trapani in serie B e nell’ultimo anno il Catania e il Vicenza. Il biglietto da visita di Silipo è stato fantastico e forse nemmeno lui si aspettava una prima al Menti con un gol bellissimo. Una prodezza che ha incantato i tifosi delle Vespe che non ammiravano una giocata simile da tempo. La società dei fratelli Langella, che hanno applaudito la prodezza balistica di Silipo, spera che il giovane possa ripetere quello che ha fatto l’anno scorso Stoppa. Due calciatori molto simili anche per caratteristiche e con un destino molto comune. Stoppa dopo aver lasciato la Juve Stabia è andato al Palermo (e poi in prestito al Vicenza) mentre Silipo ha fatto il percorso opposto.

CRONACA