Loredana Raia, Pd: “Giovani e donne, priorità in Regione Campania”

metropolisweb,  

Loredana Raia, Pd: “Giovani e donne, priorità in Regione Campania”

“È sempre più incisiva l’azione legislativa regionale per i giovani e le donne, in particolare per il diritto allo sport ed al lavoro” . Lo dichiara la Vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Loredana Raia. In questi giorni – spiega –   è stato pubblicato il bando per l’assegnazione di più di 15mila voucher da 400 euro per consentire ai ragazzi tra 6 e 15 anni di accedere gratuitamente alle attività sportive e, dopo il regolamento attuativo della legge sulla parità salariale e occupazione femminile, c’e stato un ulteriore passo con il decreto dirigenziale, approvato oggi, che istituisce il tavolo tecnico per definire le modalità di iscrizione al registro delle imprese virtuose”.”Sono due risultati molto importanti – sottolinea Raia –  frutto di un lavoro iniziato con due mie proposte, condivise dall’intero gruppo regionale del Pd, e di un metodo di concertazione e di ascolto con tutti i soggetti interessati”. “In particolare – continua la Vicepresidente – sono soddisfatta del traguardo raggiunto con i voucher per lo sport, grazie ad un’intensa attività preparatoria ed ai numerosi e proficui incontri che ho avuto  con il CONI Campania”.”Sono provvedimenti – afferma Raia –  che dimostrano l’importanza della collaborazione tra istituzioni, unico strumento che rende possibile conseguire risultati importanti e davvero utili per la comunità. Da questo punto di vista – ricorda Raia – la Campania è stata tra le prime regioni a legiferare sulla parità salariale”.  “Sullo sport – prosegue Raia – il provvedimento dei voucher è un passo significativo per dare le stesse possibilità a tutte le bambini e bambini della Campania di accedere alla pratica sportiva. Lavoreremo perché diventi un modello per tutto il Paese, al fine di sancire lo sport quale diritto universale, come prevede la Convezione sui Diritti dell’infanzia. Proprio a marzo di quest’anno era stato approvato dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato un emendamento all’articolo 33 della Costituzione con il quale si sancisce che “la Repubblica riconosce il valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico dell’attività sportiva”. Purtroppo, con la caduta del governo Draghi non è stato possibile completare l’iter di approvazione, che ci impegniamo a riprendere in Parlamento, nella prossima legislatura”. “Abbiamo il dovere – conclude Raia –  di costruire le migliori condizioni di crescita per i figli della nostra terra e per questo intendiamo trasformare questo provvedimento sperimentale in una misura  strutturale delle politiche di welfare regionale” .

CRONACA