Sbarca a Pompei il turismo wedding

Redazione,  

Sbarca a Pompei il turismo wedding

Il sindaco Carmine Lo Sapio ha celebrato il primo matrimonio “fuori” dal comune della Città di Pompei. Con l’approvazione del nuovo regolamento anche le strutture private hanno lo “status” di casa comunale. Ieri  mattina, nell’incantevole cornice del “Bosco de’ Medici”, il Sindaco ha unito in matrimonio Silvio e Maria Antonia. È stata una sorpresa per gli sposi nel vedere che il celebrante era il prima cittadino di Pompei. La sposa emozionata ha pianto di felicità perché, la presenza e l’augurio del Sindaco, hanno reso il giorno del suo “si’” ancor più unico e indimenticabile. L’idea è venuta al primo cittadino Carmine Lo Sapio che sin dal primo giorno del suo insediamento ha inteso puntare ad una nuova concezione di fare turismo in città. Idea di turismo originale e che potesse coinvolgere tutta la città oltre il classico turismo per il parco archeologico o per il santuario della Vergine di Pompei. «Consentire – dice il sindaco lo Sapio – alle strutture private di aprire ai matrimoni in tal modo da far aumentare i flussi in alberghi e ristoranti di Pompei». l’idea unisce così l’idea di un turismo wedding che peraltro non rappresenta nemmeno una novità visto che già in altre città accade ormai da tempo. Il maggior numero di matrimoni viene ad esempio celebrato nel chiostro di Sorrento e ancora nel palazzo Mediceo di Ottaviano o nella chiesa vecchia di Santa Maria del Pozzo a Somma Vesuviana. Insomma tanti luoghi simbolo dell’arte  cultura della città che diventano piccole cornici per il giorno più bello per una coppia che si accingono a coronare il loro sogno d’amore. Da Pompei quindi anche questa altra occasione per i turisti.

CRONACA