Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Gennaro Annunziata,  

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Fin dalla sua comparsa nel 2011, la serie Galaxy Note di Samsung ha dominato la categoria degli smartphone dallo schermo gigante, quelli che una volta venivano chiamati phablet, ovvero PHone con il display grande come quello dei tABLET. Negli ultimi anni la diagonale degli schermi di tutti i telefoni è però gradualmente cresciuta, per cui il Note, più che per il display, pur sempre il più grande su un’unità di fascia alta, oggigiorno si distingue dai suoi competitors per l’S-Pen, il pennino multifunzione che in molte circostanze può fare la differenza.

La multinazionale coreana si è ancora una volta superata ed è riuscita a realizzare un dispositivo più potente ma con un telaio più sottile.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large
Per la prima volta, come accade per la serie Galaxy S, sono disponibili una versione base con schermo da 6,3 pollici ed una Plus, oggetto di questa recensione, con display da 6,8 pollici.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Nella confezione di vendita, davvero ricca, oltre il telefono, sono presenti la manualistica, la garanzia, un cavo USB-C/USB-C, l’eiettore del carrello SIM, le punte di ricambio per la S-Pen, delle ottime cuffie in ear AKG e un caricabatteria veloce da 25 W (in poco più di 60 minuti la batteria passa da 0 al 100%).

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

A proposito di ricarica, è possibile farla in modalità wireless e si può anche condividerla poggiando sul retro del telefono qualsiasi dispositivo che disponga della tecnologia Qi.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Samsung dimostra grande capacità progettuale nel modellare questo device che, come detto, è molto sottile (7,9 mm) e ha le altre due dimensioni (162,3 x 77,2 mm) relativamente contenute se rapportate alla diagonale dello schermo.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Quest’ultimo, grazie a cornici quasi impercettibili, vanta un eccezionale rapporto screen to body del 92.5% ed è interrotto, in alto, solo da un piccolo foro centrale per la cam. Nonostante un peso non light (196 g), il telefono è ben bilanciato e comodo in mano ed ha una eccellente ergonomia.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Certificato IP 68, il dispositivo resiste alla polvere e in acqua fino a 1,5 metri di profondità per un’ora.

La scocca unibody è rivestita con resistente vetro curvo Corning Gorilla 6, da bordo a bordo, con un frame laterale in alluminio, che vede la presenza: a sinistra, del tasto blocco/sblocco/Bixby e del bilanciere del volume; in basso, della porta USB-C, del microfono principale, dell’alloggio per la S-Pen e della griglia di uno dei due altoparlanti stereo (l’altro è nella capsula auricolare posta nella cornice superiore dello schermo), che garantiscono con Dolby Atmos un’ottima qualità audio; in alto, del microfono secondario, per la soppressione dei rumori di fondo, e del carrellino estraibile per due nanoSIM o, in alternativa, una nanoSIM e una microSD (fino a 1 TB).

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

La faccia posteriore, disponibile nelle tre varianti cromatiche Glow, Black e White, ha un’Aura luccicante che trasuda classe e fascino. Nell’angolo, in alto a sinistra, leggermente sporgente, il modulo a semaforo con tre obiettivi allineati in verticale, affiancato, a destra, dal flash led e dalla camera a tempo di volo (in inglese time of flight camera, TOF-camera). Quest’ultimo è uno speciale sensore di profondità che, creando una mappa 3D, ottimizza la messa a fuoco e così migliora la qualità delle foto, soprattutto quelle scattate in condizione di scarsa illuminazione. Consente, inoltre, in combinazione con l’intelligenza AR, di ottenere le dimensioni di un oggetto inquadrato.

Davanti c’è il display AMOLED dinamico da 6,8” che ha una risoluzione 3040×1440 pixel e una densità di 498 dpi. Un ottimo pannello, caratterizzato da ampi angoli di visione, neri profondi e colori vividi, che ha un elevato contrasto, e una luminosità tale da assicurare una perfetta leggibilità anche sotto la luce diretta del sole. È certificato HDR10+ e riduce la luce blu dannosa per gli occhi senza influire sulla qualità del colore assicurando una visione sempre confortevole.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Manca un led di notifica ma l’Always-on-Display mostra info e notifiche mentre il telefono è in modalità di sospensione. Al di sotto dello schermo è presente un sensore di impronte digitali ultrasonico, che non è sempre preciso nel riconoscimento.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

In alternativa, per lo sblocco, oltre ai classici PIN, segno o password, c’è anche un efficiente identificazione del viso, attraverso la camera frontale.

A bordo il processore Exynos 9825, un potente Octa-core fatto in casa, poco energivoro grazie al processo produttivo a 7 nm. Ad affiancarlo la GPU Mali-G76 MP12 e ben 12 GB di memoria RAM LPDDR4X. La memoria interna UFS 3.0 è da 256 GB (c’è anche una versione da 512 GB). Qualunque attività si svolga, compresi gli impegnativi giochi 3D, le prestazioni offerte sono impeccabili, prive di incertezze e instabilità.  Il sistema di raffreddamento con Vapor Chamber più sottile al mondo, mantiene il device sempre fresco anche durante le sessioni più impegnative.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Qualche novità per la S-Pen che introduce le Air Actions, semplici ed intuitive gesture che permettono di controllare lo smartphone, senza toccare lo schermo, per scattare foto, cambiare inquadratura, sfogliare un album o regolare il volume. Migliorata ulteriormente l’esperienza di scrittura in termini di riconoscimento della grafia. Si possono regolare impostazioni come spessore del tratto e colore dell’inchiostro.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Con un semplice click è possibile convertire istantaneamente la scrittura a mano in testo digitale, esportabile poi in files di diversi formati, incluso Microsoft Word.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Molto comoda la funzione Always On Memo, per scrivere e disegnare sullo schermo “spento” per poi trasferire i Memo direttamente su Samsung Notes o fissarli in Always On Display.

Sul Note 10 + è installata la versione 10 di Android con interfaccia utente proprietaria One UI 2.0, che offre una esperienza d’uso semplice. È personalizzabile, scegliendo tema e icone tra i tanti a disposizione nel Galaxy Store, gratuitamente o a pagamento. Comodo il pannello Tag Edge, che, posizionato in un punto qualsiasi del bordo del display curvo, si apre con uno swipe verso il centro e contiene le icone di app/funzioni scelte per essere richiamate velocemente, o coppie di app da aprire contemporaneamente nello schermo diviso.

Numerose le applicazioni proprietarie preinstallate (Health, Pay, Pass, Bixby, SmartThings, ecc) accanto alla suite Office. A disposizione tante interessanti e comode funzioni, come Game Booster, che, basata sull’Intelligenza Artificiale, ottimizza le performance e il consumo di energia in base al gioco lanciato.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Essendo un dispositivo votato alla produttività, molto utile la modalità Samsung Dex, che consente, collegando, attraverso un semplice cavo USB, il Note a un PC, di utilizzare le app mobili con mouse e tastiera, oltre che trasferire comodamente i file da un dispositivo all’altro, mantenendo i dati al sicuro sul proprio smartphone grazie a Samsung Knox. Con un semplice click, gli utenti possono inoltre connettersi al proprio PC Windows 10 per controllare le notifiche, inviare e ricevere messaggi e rivedere le foto recenti.

Il Note 10 + è un dual SIM dual standby, che permette nelle impostazioni di scegliere la SIM predefinita per dati, chiamate e messaggi. Buona ma non eccezionale la qualità delle chiamate telefoniche. I microfoni sono efficienti, capsula auricolare e vivavoce hanno un’elevata resa, ma la ricezione non è sempre impeccabile. Per quanto riguarda la connettività sono presenti 4G LTE cat. 20 (DL 2 Gbps, UL 150 Mbps), Wi-Fi (802.11 a/b/g/n/ac/ax 2.4G+5GHz, HE80, MIMO, 1024-QAM), Bluetooth 5.0, NFC. Per la localizzazione, GPS, Glonass, Beidou, Galileo. Mancano la radio FM e la porta ad infrarossi.

La batteria da 4300 mAh, anche facendo un uso intenso del telefono, consente di arrivare comodamente a fine giornata con un discreto margine di autonomia (10-15%).

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Il comparto fotografico è uno dei punti di forza di questo telefono, che, dotato di una combinazione di obiettivi professionali e software avanzato, si colloca nell’olimpo dei migliori cameraphone. La fotocamera principale da 12 megapixel ha un obiettivo con doppia apertura focale (f/1.5 e f/2.4) e stabilizzazione ottica dell’immagine. Ci sono poi un’altra camera da 12 megapixel con teleobiettivo (zoom ottico 2X) ad apertura f/2.1 e una da 16 megapixel con obiettivo ultra grandangolare (visione a 123°) ad apertura f/2.2.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

Lo zoom e il grandangolo possono essere richiamati istantaneamente con un semplice tocco sullo schermo Per i selfies c’è una fotocamera anteriore da 10 megapixel con obiettivo ad apertura f/2.2 e tecnologia Dual Pixel.

Il sensore principale con doppia apertura focale garantisce foto ben bilanciate in ogni condizione di luce. L’apertura focale F1.5 illumina le scene buie, la F2.4 permette di catturare ogni minimo particolare di giorno. Il sistema fotografico è in grado di riconoscere i soggetti più comuni (viso, bambino, persona, cane, gatto, cibo, persone, spiagge, cielo, montagna, tramonto, alba, città, neve, cascata, rive, paesaggio, palcoscenico, veicoli, bevande, fiori, alberi, vegetazione, animali, scarpe, retroilluminato, interno, testo, vestiti e vista notturna) e, grazie al Tone Mapping, di regolare in automatico i colori per la foto. Oltre la modalità Notte, che porta la luce anche nelle scene meno illuminate ed è disponibile anche sulla fotocamera anteriore, ci sono anche la modalità Instagram, quella Panorama, quella Pro.

Note 10+, il più grande con S Pen e batteria extra-large

La funzione Fuoco Live permette d’immortalare in modo indipendente il soggetto in primo piano e lo sfondo per applicare a quest’ultimo una diversa sfocatura. Con AR Doodle, è possibile utilizzare la S Pen per personalizzare le foto con disegni dinamici, effetti e animazioni. Attraverso 3D Scanner, la camera ToF può eseguire la scansione a 360° di un oggetto e trasformarlo in una GIF 3D animata.

Per quanto riguarda i video, registrabili fino alla risoluzione UHD 4K (3840 x 2160) @60fps, sono disponibili l’HDR 10+ e il Dynamic Tone Mapping. Con la funzione Video Fuoco Live si può ottenere una profondità di campo da film ed aggiungere effetti speciali in tempo reale. La funzione Super Stabilizzatore riduce le vibrazioni presenti nei video prevedendo il movimento così da rendere le riprese delle azioni fluide e naturali.

Una volta registrato un video, è disponibile un sofisticato editor utilizzabile con la S Pen ideale per i creatori di contenuti che necessitano di un controllo maggiore sul filmato. Con la funzione Registrazione Schermo si può registrare facilmente ciò che è visibile sullo schermo, utilizzando contemporaneamente la fotocamera frontale per riprendere le proprie reazioni e sfruttando la S Pen per scrivere così da realizzare video più coinvolgenti.

Con un prezzo di listino di 1.129 euro, la versione con 256 GB di memoria del Note 10 + è attualmente in offerta su Amazon a 919 euro.

Gennaro Annunziata