Circo in “panne”. Appello per gli animali nelle gabbie

Redazione,  

Disagi per gli artisti e i settanta animali del Circo Romina Orfei bloccati da giorni a San Nicola la Strada (Caserta) a causa dell’emergenza coronavirus. Il problema riguarda l’approvvigionamento di gasolio per il riscaldamento e di derrate, in particolare per gli animali, cui serve del cibo particolare. L’appello è stato lanciato da varie associazioni, anche sui social, ma da giorni il Comune di San Nicola la Strada e il suo servizio di protezione civile hanno preso a cuore la vicenda, organizzando iniziative per raccogliere fondi.

Nel circo ci sono tre elefanti, due giraffe, un ippopotamo, sei cani, cinque gatti, due yak, due mucche scozzesi, uno struzzo, otto pony, otto lama, nove dromedari, tre cammelli, due zebre, 15 cavalli, otto serpenti; la fattoria è formata da capre, asini, maiali, colombi e dieci oche. Per il loro sostentamento, gli animali hanno bisogno di tre grandi balle di fieno al giorno, di erba medica, di circa 40 kg di mangime fioccato misto e crusca, e di crocchette e scatolette per cani e gatti.

CRONACA