Castellammare, 11 contagi: ci sono anche due bimbi. Rischio focolaio

metropolisweb,  

Castellammare, 11 contagi: ci sono anche due bimbi. Rischio focolaio

Sale la tensione a Castellammare. Nella giornata di ieri, infatti, l’Asl ha comunicato all’amministrazione comunale la presenza di ben 11 positivi sul territorio. “Tra questi – le parole del sindaco Gaetano Cimmino – anche un bambino di un anno e una bambina di 4 anni”. Ad essere usciti positivi dai tamponi effettuati nei giorni scorsi, sarebbero stati tutti i componenti di uno stesso nucleo familiare che vive nella periferia sud della città. Un 37enne, un 59enne, una 24enne, una 83enne, una 45enne, una 48enne, una 28enne, un 65enne, un 28enne, molti dei quali associati ad uno stesso nucleo familiare. Secondo quanto si apprende una festa alla quale avrebbero partecipato potrebbe aver fatto da detonatore per i contagi. Un dato così corposo che mette in allarme e che fa parlare inevitabilmente di rischio focolaio. Per un numero di casi inferiori, ad esempio, a Sant’Antonio Abate quando scoppiò il caso La Sonrisa Regione e Comune decisero per l’istituzione di una mini zona rossa. Il sindaco, che amministra una città che ora conta quasi 30 positivi lancia l’allarme: “Siamo dinanzi ad una situazione complessa e impegnativa, rispetto alla quale sono in corso accertamenti per ricostruire la rete dei contatti e per comprendere le ragioni di questa improvvisa impennata dei contagi. Lo dico a chiare lettere: stiamo affrontando una fase critica. Ed ora più che mai è fondamentale comportarsi e agire con maturità e senso di responsabilità”. I contagi, del resto, continuano a salire anche in Campania. In 24 ore 122 positivi di cui 18 casi di rientro o connessi a precedenti positivi da rientro su 4.236 tamponi. Nessun decesso mentre i guariti del giorno sono 79. Tre nuovi contagi in penisola sorrentina. Positivo un paziente di Massa Lubrense che si era recato in ospedale per alcuni esami e che all’ingresso è stato sottoposto a tampone, risultato poi positivo. Attualmente è in isolamento domiciliare e sta bene. L’Asl sta provvedendo al tracciamento dei contatti. Un altro contagiato a Piano di Sorrento: si tratta di un paziente sintomatico ricoverato presso l’azienda ospedaliera dei Colli di Napoli. «Le sue condizioni sono stazionarie» dice il sindaco Vincenzo Iaccarino. Positivo anche un cittadino di Meta, che è in isolamento domiciliare. Nell’area Vesuviana continua a salire la tensione. Un nuovo contagiato a San Giuseppe Vesuviano città che ora conta 37 contagi, di cui 33 ancora in isolamento. Per San Giuseppe, qualche settimana fa, il sindaco aveva anche parlato dell’istituzione di mini zona rossa. Salgono i casi anche a Striano dove i casi positivi sono 4, due riscontrati nelle ultime ore. Anche Torre del Greco registra nelle ultime 48 ore altri due positivi.