Il Covid non frena la Supplica a Pompei: gel e mascherine per la messa blindata

Salvatore Piro,  

Il Covid non frena la Supplica a Pompei: gel e mascherine per la messa blindata

Posti a sedere in piazza riservati ad autorità civili e religiose. Fedeli e pellegrini resteranno in piedi, sistemati dietro le transenne. Tutti avranno l’obbligo di indossare la mascherina e di mantenere la distanza interpersonale di un metro. Il Coronavirus non ferma la Supplica alla Madonna di Pompei, ma è un rito blindato dai controlli predisposti dalle forze dell’ordine per evitare pericolosi assembramenti quello che oggi, domenica 4 ottobre, si terrà sul sagrato della Basilica in piazza Bartolo Longo a partire dalle 10:30. Sarà il Cardinale Fernando Filoni, Gran Maestro dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, a presiedere il rito con l’Arcivescovo Prelato di Pompei Tommaso Caputo. La Supplica torna dunque sul sagrato della Basilica dopo la parentesi dello scorso 8 maggio. Quando il rito, presieduto in periodo di lockdown dal Cardinale Crescenzio Sepe, venne celebrato per la prima volta, dopo oltre un secolo di storia,   all’interno del Santuario e in assenza di persone. Il ritorno sul sagrato della supplica alla Vergine del Rosario di Pompei – composta nel 1883 dal beato Bartolo Longo, fondatore del santuario – richiamerà come di consueto decine di migliaia di fedeli a Pompei. Data l’ultima impennata dei contagi da Covid-19, registrata anche in città, l’allerta è però massima. La pandemia ha reso quindi fondamentale l’adozione di speciali misure a tutela della sicurezza e della salute pubblica. Un maxischermo allestito in piazza consentirà ai fedeli di seguire la supplica, che anche oggi sarà trasmessa in diretta tv dall’emittente regionale Canale 21, con interviste e telecronaca a partire dalle ore 10, e da Tv2000, l’emittente della Conferenza Episcopale Italiana visibile sui canali 28 del digitale terrestre, 157 di Sky e 18 di Tivùsat. La trasmissione sarà visibile in Campania (Lcn 12), Lazio (Lcn 10), Molise (Lcn 72) e Puglia (Lcn 117) e in streaming all’indirizzo www.canale21.it. Solo la recita della Supplica sarà replicata alle 19:00 della stessa giornata di domenica 4 ottobre. Per i diversamente abili, infine, saranno riservati posti in Basilica. Anche il Santuario di Pompei ha lanciato un appello ai pellegrini per evitare assembramenti: “Dalle loro case, centinaia di migliaia di fedeli, uniti spiritualmente in preghiera nell’ora del mondo, così come Bartolo Longo chiamava la supplica, ringrazieranno la Madonna e la supplicheranno di risollevare i loro animi dalle sofferenze e dai problemi di ogni giorno, soprattutto in questo momento segnato dall’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus” si legge infatti in una nota ufficiale “proprio a causa del diffondersi della pandemia e, dunque, in ottemperanza alle norme anti-contagio, sarà obbligatorio rispettare alcune fondamentali regole. I devoti della Madonna – avverte ancora la nota – che vorranno essere presenti al rito dovranno indossare la mascherina, evitare di formare assembramenti e rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro”.

CRONACA