Turris, domani Colantonio svelerà i piani futuri

metropolisweb,  

Turris, domani Colantonio svelerà i piani futuri

Nella serata di lunedì c’è stato ufficialmente il rompete le righe in casa Turris con la cena di fine stagione nel pieno rispetto delle norme del protocollo Covid. All’incontro hanno partecipato calciatori, staff medico, tecnico nonché tutta la dirigenza al completo. La parte più emozionante è stata senza dubbio quella finale quando il presidente Colantonio ha preso la parola ringraziando in primis chi è stato l’artefice in campo di questo ennesimo traguardo prestigioso della sua gestione giunta ormai al quarto anno. Successivamente, il patron ha aperto poi il suo cuore raccontando le emozioni vissute in questa annata da presidente con i risultati di prestigio ottenuti in stadi che, fino a qualche anno fa, la Turris vedeva soltanto in televisione. Sul futuro societario, Colantonio non ha fatto trapelare nulla. La frase criptica rilasciata dopo il trionfo sul Bari lascia intendere che qualcosa accadrà. La conferenza stampa, prevista domani, chiarirà cosa intendesse dire il numero uno del club. Lo scenario di una possibile vendita del pacchetto azionario non è da escludere. L’unica certezza resta il rapporto sempre più difficile con l’amministrazione comunale: la grana legata allo stadio Liguori è pronta nuovamente ad esplodere a breve.

Il saluto di Caneo
Le quotazioni sulla sua riconferma restano alte, ma nulla ancora è stato deciso. L’allenatore sardo, in attesa di sviluppi, ha scritto una lettera ai tifosi pubblicata sui canali social del club torrese: “Rivolgo un saluto speciale a tutti i tifosi corallini, speciale perché non ho potuto gioire insieme a voi per una salvezza storica e che sicuramente sarà ricordata come la salvezza del silenzio, nel rispetto per le persone che non son più con noi a causa della pandemia. Ma, come sempre, la vita va avanti e la salvezza mi rende orgoglioso di aver contribuito insieme a tutte le componenti che hanno fatto parte del progetto Turris 2020-21 a regalare una grande soddisfazione ai tifosi! Quando le persone che sono vicino a me gioiscono, io sono contento e, nel momento in cui abbiamo raggiunto la salvezza, ho pensato a tutti voi che non avete potuto gioire sul campo, fisicamente, insieme a noi”.
Bruno Galvan

CRONACA