Torre del Greco, incendio a villa Lembo: notte di terrore per gli ex armatori della Deiulemar

metropolisweb,  

Torre del Greco, incendio a villa Lembo: notte di terrore per gli ex armatori della Deiulemar

Gragnano. Officina meccanica fantasma, sequestrata l'attività
Torre del Greco. Condannato il piromane del Vesuvio. Lacrime in aule: "Sono innocente"

Torre del Greco. I primi bagliori «sospetti» sono stati avvistati da una comitiva di giovani radunata all’interno del parcheggio Bottazzi, abituale punto di ritrovo per la movida cittadina. Bagliori «sospetti» accompagnati da un’intensa e acre puzza di fili elettrici bruciati, tipica di un corto circuito. Sinistri segnali provenienti da una villa finita centinaia di volte – durante i sei anni trascorsi dall’inizio del calvario legato al «grande crac» della Deiulemar compagnia di navigazione – sotto i riflettori di migliaia di risparmiatori travolti dal fallimento da 800 milioni di euro dell’ex fiore all’occhiello dell’economia all’ombra del Vesuvio.

+++ leggi l’articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++

CRONACA